Video. “Portiamo 50 bambini di Scampia in vacanza: dateci una mano”

Il disagio delle periferie, a Napoli come in qualsiasi grande città, è un problema serio che va combattuto principalmente con politiche sociali. Lì dove le istituzioni non riescono a intervenire è fondamentale il volontariato, l’impegno di cittadini comuni che vogliono cambiare le cose, che cercano di dare un’opportunità anche a chi parte svantaggiato.

Particolarmente delicato è lavorare con i bambini, per i quali i momenti di svago e socializzazione sono essenziali e lo diventano ancora di più in estate, quando lontani dagli impegni scolastici e impossibilitati a frequentare un campo estivo molti di loro non sanno cosa fare, spesso restando per strada. È per questo che l’associazione Non Uno Di Meno, che opera a Scampia e lotta contro la dispersione scolastica, sta organizzando una colonia estiva per bambini.

Ecco quanto ci racconta Beatrice, una dei volontari:

“Poiché si tratta di almeno di 50 ragazzini vi è bisogno di una mano dal punto di vista economico oppure, per chi non ha la disponibilità, anche braccioli, salvagenti, giochi, generi alimentari (come pasta, olio, fette biscottate, e così via; tutto a lunga conservazione perché la colonia è a luglio) o qualsiasi altra cosa possa essere utile. I ragazzi saranno portati in Puglia e a seconda del budget saranno organizzate attività.

“L’associazione Non Uno Di Meno opera a Scampia e gestisce una scuola popolare per bambini e i ragazzi di elementari, medie e superiori. Due volte a settimana i volontari passano a prenderli sotto casa, si occupano di seguirli nei compiti ma anche di farli giocare. Vedendoli crescere i volontari hanno capito che è importante che, oltre a studiare, i ragazzi possano sentirsi apprezzati e seguiti.

“Di solito a Natale si organizza anche una festa per i più piccoli, in cui Babbo Natale porta i regali. La colonia serve appunto a far vivere loro un’esperienza che li faccia sentire appagati, faccia scoprire loro dei posti che altrimenti non potrebbero conoscere e li responsabilizzi. Saremo 4/5 volontari per circa 50 ragazzini, ma dei numeri non siamo ancora sicuri”.

L’Iban dell’associazione è IT77H0200803449000010399645 per chi voglia fare una donazione economica, mentre per pacchi, giochi o altre donazioni ci si può mettere in contatto con Beatrice al numero 3401879842, oppure inviandole un messaggio in privato su Facebook (trovate il suo profilo sotto).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più