È morto Sandro Petrone: giornalista napoletano, inviato di guerra e conduttore del TG2

sandro petrone mortoSandro Petrone è morto: una brutta malattia ha portato via il giornalista napoletano, volto storico dell’informazione televisiva. Ad annunciare il decesso è Vittorio Di Trapani, Segretario nazionale dell’Unione Sindacale dei Giornalisti Rai: “Ha lottato con la grinta degli inviati di razza. Non ha mai nascosto la malattia. Anzi, l’ha combattuta tornando a dedicarsi alla passione di sempre: la musica. Per me è stato anche un docente. Sandro Petrone non lavorava in tv, conosceva e sapeva fare televisione”.

Dal Medioriente ai Balcani, Sandro Petrone è stato nei principali luoghi di guerra raccontando la tragedia delle bombe e dei combattimento. Fu lui a narrare agli italiani la Guerra del Golfo. Per molti anni è entrato nelle case di tutti, conducendo l’edizione delle ore 13:00 del TG2.

Una volta appresa la notizia della malattia ha smesso di fare il giornalista, dedicandosi alla musica, la sua grande passione. Si è spento all’età di 66 anni.

Potrebbe anche interessarti