Gaffe su Scampia, la ministra Azzolina si scusa: aprirà l’anno scolastico a Napoli

ministra azzolinaA seguito dei commenti sulle scuole di Napoli, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ritratta, si scusa e, addirittura, accetta l’invito a recarsi a nelle scuole partenopee. Il caso che ha scatenato polemiche è quello della “scuola-appartamento” a Scampia citato dalla ministra in conferenza stampa. La questione, dunque, si chiude con una telefonata e con l’invito, accettato, a recarsi a Scampia per incontrare i dirigenti scolastici e i docenti del territorio.

Le parole dell’assessore all’istruzione Annamaria Palmieri sulla vicenda: “È con grande piacere che ricevo dalla ministra Azzolina l’immediata disponibilità ad accettare il mio invito per essere a Napoli per l’avvio del prossimo anno scolastico.

“Sarò felice di mostrare alla ministra Azzolina le nostre belle realtà scolastiche, che presentano tante peculiarità, non nascondono le difficoltà e la complessità della metropoli, ma sono anche essenziale presidio dello Stato e dei valori costituzionali, come la Azzolina ha voluto sottolineare nel suo bel messaggio che ho appena ricevuto.

“Stiamo lavorando per riaprire, le scuole, in sicurezza e in presenza. Non ci fermeremo dal rivendicare risorse e impegno di tutti per difendere la scuola pubblica a Napoli. Accolgo gli auguri del Ministro Azzolina come un ulteriore sprone, per tutta la nostra meravigliosa comunità educante” ha così concluso l’assessore Palmieri.

Potrebbe anche interessarti