Torre del Greco: il comune che costa meno ai cittadini

Comune Torre del Greco

In tempi in cui la pressione fiscale è alle stelle, Comuni che spiccano per economicità sono mosche bianche.  Strano a dirsi, ma, quest’anno, Torre del Greco eccelle non solo in Campania, ma in tutta Italia, nella leggerezza delle tasse comunali.

Merito dovuto principalmente al totale azzeramento della Tasi (TAssa sui Servizi Indivisibili) e alle aliquote dell’Imu applicate al minimo consentito.

Molti torresi hanno tirato un sospiro di sollievo controllando le cartelle esattoriali di Tari (la temuta TAssa sui RIfiuti) e Iuc (Imposta Unica Comunale).

Promette il Sindaco, Ciro Borriello:“E nei prossimi anni porteremo alla diminuzione costante di questi tributi. Quando due anni fa ho lasciato la guida dell’Amministrazione Comunale, il costo del servizio di nettezza urbana era di poco superiore agli 11 milioni annui. Se si tiene presente che oggi questo servizio costa quasi 15 milioni l’anno, si capisce come sia un ‘miracolo’ essere riusciti a tenere immutato il costo per singole famiglie”.

Anche Ciro Accardo, Assessore con delega ai Tributi, si è espresso sul fortunato traguardo dichiarando con orgoglio:“Nonostante il difficile momento vissuto dagli enti locali che ricevono sempre meno fondi dall’organismo di governo centrale, il Comune di Torre del Greco è riuscito a non applicare nessun rincaro sull’impianto tributario locale”.

Non possiamo che gioire dei traguardi raggiunti e sperare che la Pubblica Amministrazione continui a preservare e migliorare un risultato ottimo.

Potrebbe anche interessarti