Si finge Maresciallo dei Carabinieri e promette un posto di lavoro in Vaticano in cambio di soldi: preso 34enne

maresciallo vaticano
Immagine di repertorio

Aveva promesso di far assumere il figlio di una donna in Vaticano e in cambio aveva chiesto soldi e oro. Per farlo aveva fatto credere alla vittima di essere un Maresciallo dei Carabinieri e quindi qualcuno vicino al Papa e che contasse ma il ricatto si è spinto troppo oltre facendo insospettire la vittima che lo ha denunciato. L’uomo infatti aveva anche minacciato di morte il figlio della donna.

ARRESTATO FINTO MARESCIALLO DEI CARABINIERI: CHIEDEVA SOLDI IN CAMBIO DI UN POSTO IN VATICANO

Così sono scattate le manette per un 34enne residente a Ciampino (RM) arrestato in flagranza di reato per estorsione. I Carabinieri della Stazione di Pignataro Maggiore (in provincia di Caserta), nella tarda serata di ieri hanno proceduto all’arresto dell’uomo che stava intascando altri 300 euro dalla vittima, una 51enne del posto. La donna sperava che il finto Maresciallo la aiutasse a far assumere suo figlio presso lo Stato del Vaticano. E così da maggio del 2020 aveva versato ingenti somme di denaro e consegnato oro all’uomo per un valore di ventimila euro. Quando poi la donna ha capito che le promesse erano vane, ha provato a interrompere i versamenti ma l’uomo avrebbe minacciato di morte il figlio. Così la 51enne si è rivolta alle forze dell’ordine e lo ha denunciato.

All’ultima consegna di denaro, sul posto sono arrivati i carabinieri (quelli veri) che lo hanno bloccato mentre prendeva dalla donna altri 300 euro. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Potrebbe anche interessarti