Ordinanza del Comune di Ercolano: ecco i divieti per Carnevale 2015

divieti

“A Carnevale ogni scherzo vale!”. Sembra non per tutti. Molti sindaci del Vesuviano hanno firmato delle ordinanze che elencano alcuni divieti, tra cui la vendita di bombolette spray e schiumogene. A Torre del Greco, ad esempio, il primo cittadino ha vietato anche la vendita di maschere che fanno riferimento ai boss e al mondo della camorra.

Il Comune di Ercolano ha emesso un’ordinanza sindacale (n.10, prot. n.4863 del 28 gennaio 2015), in cui si vieta la vendita di bombolette spray imbrattanti, fialette a base di componenti chimici maleodoranti e scherzi di carnevale a base di inchiostro, ed il loro utilizzo nei luoghi pubblici e aperti. Inoltre è vietato detenere ed utilizzare materie imbrattanti quali schiume, coloranti, farina, uova, agrumi, polvere pruriginosa, creme, buste contenenti liquidi, ecc.

Questo affinché si possa tutelare la salute visiva e respiratoria delle persone, nonché si possano preservare i loro beni mobili ed immobili e quelli appartenenti al patrimonio architettonico ed ambientale del comune di Ercolano. Le bombolette spray-coriandoli non sono nocive per la salute altrui, poiché non rientrano nella categoria di quelle imbrattanti, ma potranno essere vendute solo ai maggiori di sedici anni di età.

La violazione di queste disposizioni, precisa il sindaco Vincenzo Strazzullo, comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 a euro 500,00, nel caso dei minori essa sarà applicata ai genitori o a chi ne fa le veci.

Per leggere l’ordinanza completa del Comune di Ercolano, clicca qui!

Potrebbe anche interessarti