Napoli, Cesare Cremonini incontra gli studenti: “Mi hanno avvolto di gioia e amore”

Questa mattina il noto cantautore bolognese Cesare Cremonini ha inaugurato il nuovo murales realizzato dallo street artist Giulio Rosk a Ponticelli, nell’ambito del progetto ‘Io vorrei’, incontrando gli studenti della scuola Plesso Petrone IC 88° Circolo De Filippo.

Cesare Cremonini a Ponticelli, l’incontro con gli studenti

Il progetto, lanciato dallo stesso Cremonini, ha coinvolto diverse città italiane con l’obiettivo di alimentare le speranze e promuovere nuove opportunità per i giovani del futuro attraverso dei murales raffiguranti i loro volti. L’opera realizzata a Ponticelli, sulla parte di un edificio in via Carlo Miranda, riprende il viso di Raffaele Giusti che rappresenta il ‘ragazzo del futuro’.

Un incontro speciale per l’artista che ha postato diverse foto sui suoi canali social commentando: “Raffaele è speciale come tutti gli studenti che oggi ho incontrato e che mi hanno avvolto di gioia e amore. Abbiamo camminato insieme a loro fuori scuola, con la preside Stramacchia al nostro fianco, mano nella mano, fin sotto l’opera di Giulio Rosk, per guardarci negli occhi e stare insieme. Ridere, sognare, liberamente. L’incontro con i ragazzi e le ragazze del futuro del quartiere Ponticelli di Napoli è stato indimenticabile e profondo”.

“Togli la scuola e perdi il futuro. La scuola è una trincea nelle periferie. Per me non è stato così. Per me la scuola è stata una scelta tra tante. Un diritto acquisito. Per moltissimi bambini così non è. È molto di più. È il luogo più gioioso che vedranno nell’infanzia. Essere qui vuol dire spiegare con le emozioni a centinaia di bimbi che loro sono importanti. Che la loro scuola è importante. Che esistono. Che il mondo là fuori li ascolta e li guarda” – ha concluso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini)

Potrebbe anche interessarti