Napoli, poliziotto fuori servizio salva bimba: era cianotica e priva di sensi

Napoli. Poliziotto fuori servizio salva bimba priva di sensi.

Poliziotto, salva bimba cianotica

Mercoledì pomeriggio un agente del Reparto Prevenzione Crimine Campania, libero dal servizio, si trovava in via Montagna Spaccata a Napoli.

Improvvisamente, ha udito delle urla provenienti dal balcone di un’abitazione su cui vi era una donna che aveva in braccio una bambina apparentemente priva di sensi.

Il poliziotto ha raggiunto la donna e, accortosi del viso cianotico e della difficoltà respiratoria della piccola, le ha subito praticato la manovra di Heimlich riuscendo così a farle espellere i muchi che le ostruivano le vie aeree. La bambina è stata poi soccorsa da personale del 118 e, con il supporto di una volante, è stata condotta all’Ospedale Santobono.

A raccontarlo è la pagina della Questura di Napoli:

“Mercoledì pomeriggio un #agente del #RepartoPrevenzioneCrimine #Campania, libero dal servizio, si trovava in via Montagna Spaccata quando, improvvisamente, ha udito delle urla provenienti dal balcone di un’abitazione su cui vi era una donna che aveva in braccio una bambina apparentemente priva di sensi.
Il #poliziotto ha raggiunto la donna e, accortosi del viso cianotico e della difficoltà respiratoria della piccola, le ha subito praticato la manovra di #Heimlich riuscendo così a farle espellere i muchi che le ostruivano le vie aeree. La bambina è stata poi soccorsa da personale del #118 e, con il supporto di una #volante, è stata condotta all’ #OspedaleSantobono”.

Intervento salvavita a Capodichino

Ieri una neonata è stata salvata in volo a Capodichino. Una neonata di appena 18 giorni si è sentita male su un volo diretto a Napoli. Al momento dell’atterraggio viene chiamata un’ambulanza che in appena 8 minuti raggiunge la pista e stabilizza la piccola. Un lavoro di squadra che ha consentito in tempi rapidi di evitare il peggio dato che la neonata è stata trasportata d’urgenza al Santobono. A raccontarlo è la pagina Facebook dell’Associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

 

Potrebbe anche interessarti