San Giovanni a Teduccio, al via le indagini sulla spiaggia

Napoli. Avviata indagine sulla spiaggia di San Giovanni a Teduccio, zona orientale del capoluogo.

San Giovanni a Teduccio, indagine sulla spiaggia

L’assessore comunale al Mare, Paolo Mancuso, ha partecipato all’incontro con il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Andrea Annunziata ed il presidente della VI Municipalità Sandro Fucito per verificare la condizione delle spiagge di San Giovanni a Teduccio e le possibili soluzioni da adottare per ridurre i disagi alla popolazione. A comunicarlo è il Comune di Napoli.

È stata definita una procedura di massima rapidità per procedere con l’attività avviata per una preliminare indagine delle sabbie: con i primi risultati potranno essere svolte necessarie analisi di rischio in vista di un successivo, più ampio intervento, finalmente programmato e finanziato per il risanamento del territorio. Sono state anche definite le soluzioni tecniche idonee a consentire comunque lo svolgimento della processione di San Giovanni Battista prevista nelle prossime settimane.

«È massimo l’impegno dell’Amministrazione comunale e dell’Autorità portuale per assicurare il decoro delle spiagge» conclude la nota del Comune.

Il lockdown ha fatto bene al mare

Sono molte le immagini di Napoli e dintorni che hanno fatto il giro del web con il mare limpido e con una natura incontaminata che tornò a riprendersi i suoi spazi.

I video riprendevano il mare di San Giovanni a Teduccio in condizioni sorprendenti: acqua cristallina dovuta ai due mesi di lockdown. Il mare tornò limpido grazie all’assenza dell’inquinamento e degli sversamenti illegali, ma soprattutto grazie all’assenza dell’uomo.

Potrebbe anche interessarti