Assunzioni Asìa, spazio ai giovani con contratti di apprendistato: le novità sul concorso

operatore ecologico netturbino spazzinoNapoli – In attesa della pubblicazione del bando per il nuovo concorso Asìa, nella giornata di ieri, presso la commissione consiliare politiche giovanili e del lavoro, presieduta dal consigliere comunale Luigi Musto, è stata confermata la necessità di dare spazio principalmente ai giovani offrendo loro contratti di apprendistato finalizzati all’assunzione a tempo pieno e indeterminato.

Napoli, concorso Asìa: spazio ai giovani

Il dibattito ha riguardato le prospettive di assunzione in Asìa ed ha visto la partecipazione dei responsabili dell’azienda, Carlo Lupoli e Pier Francesco Gargiulo, e dell’assessore all’ambiente, Paolo Mancuso. Oltre all’obiettivo di favorire un ricambio generazionale del personale, favorendo l’ingresso in Asìa soprattutto dei giovani tra i 18 e i 29 anni, è stata confermata l’uscita del bando di concorso entro e non oltre il 30 giugno 2022.

“Sul prossimo bando di concorso della società raccolta rifiuti di Napoli, che sarà presentato al massimo il 30 giugno, si è aperto un tavolo di confronto sulle condizioni attuali e sui numeri del fabbisogno per il triennio 2022/2024. Un’occasione di sviluppo e ampliamento organico che verrà data a tanti candidati per ringiovanire la platea di forza operaia ‘più vecchia d’Italia’ con una media di 59 anni” – ha spiegato il consigliere Musto.

“L’obiettivo insieme all’azienda e tutta l’amministrazione guidata dal sindaco Manfredi è continuare ad ottimizzare progressivamente il decoro della città con l’assorbimento lavoratori ex bacino Cub e assunzioni mirate di nuovo personale da stabilizzare quanto prima dopo una fase di apprendistato, dando priorità alla fascia giovanile 18/29 anni. Nelle prossime settimane i dettagli” – ha concluso.

Il bando di giugno sarà finalizzato all’assunzione di 350 figure, come annunciato dall’assessore Mancuso, per poi proseguire con l’assunzione di ulteriori candidati fino al 2024. Tra questi 242 posti saranno riservati ai lavoratori ex bacino Cub.

I candidati ricopriranno il ruolo di operatori ecologici provvedendo alla cura e pulizia delle strade cittadine. Diversamente da quanto trapelato in precedenza, non servirà il diploma per candidarsi: basterà la licenza media e non verrà attribuito alcun punteggio aggiuntivo ai candidati provvisti di titoli di studio superiori. Come annunciato in commissione sarà dato spazio principalmente ai giovani.

Potrebbe anche interessarti