“Alla Corte dei Lauro”, nel borgo di Casertavecchia la rievocazione medioevale il 20 e il 21 Maggio

Nella splendida cornice del borgo di Casertavecchia  il prossimo fine settimana, precisamente sabato pomeriggio e tutta la giornata di domenica (20 e 21 maggio), si terrà una rievocazione medievale patrocinata dal Comune di Caserta. L’evento, intitolato “Alla corte dei Lauro”, vedrà le strade della suggestiva località tifatina animate da artisti e associazioni culturali in abiti d’epoca: musicisti, sbandieratori, antichi mestieri, giochi storici, duelli armati, gare amatoriali di arcieri e balestrieri, e tanti spettacoli itineranti lungo le vie del borgo, in particolare il corteo storico della famiglia Lauro ( in realtà la famiglia Sanseverino, detta dei Lauro) e la rievocazione del matrimonio storico seguita dalla vestizione dei cavalieri. Alla manifestazione hanno aderito vari gruppi di rievocazione medievale, dagli sbandieratori ai gruppi storici, provenienti da tutta la Campania fino alle zone limitrofe del Lazio. La regia la ricostruzione storica sono state affidate al dottor Luigi Formicola, l’organizzazione dei gruppi storici ai signori Simone Fracasso e Agostino Calce, l’organizzazione è stata affidata al Servizio Volontario Giovanile della Protezione Civile di Caserta in collaborazione con la Pro Loco Caserta antica.

Impegnata, come associazione, da oltre 40 anni nella cura e tutela del Castello di Casertavecchia, i volontari del Servizio Giovanile garantiranno anche l’apertura del Castello, che da quando è stato riaperto con cadenza settimanale sta collezionando un discreto numero di visite, con al suo interno l’ allestimento del villaggio medievale, che, come riferito dal comunicato stampa dell’associazione “permetterà ai visitatori di immedesimarsi nell’atmosfera della rievocazione storica, coadiuvati dai volontari che, in abiti medievali, li guideranno alla scoperta della storia del Castello e della Torre dei Falchi, e li faranno cimentare in giochi di destrezza e abilità, ricostruiti seguendo fonti dell’epoca; avranno così il piacere di riscoprire uno dei patrimoni archeologici del territorio casertano e potranno divertirsi testando le proprie abilità”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più