‘A busta d”o matrimonio: la formula matematica tutta napoletana per calcolare la cifra

Busta portasoldi per matrimonioTra l’arrivo della partecipazione di matrimonio e la consegna della famigerata busta agli sposi decorrono circa 30/40 giorni. Settimane angoscianti soprattutto per le donne impegnate a scegliere il vestiario giusto per non sfigurare in un giorno dove apparire eleganti rappresenta il principio cardine di partecipazione alle nozze.

C’è chi con carta, penna e calcolatrice è costretto a pianificare il budget da spendere in base alla proprie risorse economiche. I pensieri si arrovellano quando bisogna stabilire la cifra da destinare alla busta portasoldi. Qui il dogma da rispettare a tutti i costi è soddisfare le pretese degli sposini e fare una bella figura. Non sia mai che la cifra non risponda a queste due esigenze: i pettegolezzi post matrimonio sarebbero capaci di disonorare il buon nome del capofamiglia.

Ma quanti quattrini sono sufficienti per regalare un sorriso agli sposi? A questa domanda risponde con originalità il napoletano doc Amedeo Colella che ha scritto il libro Manuale di Filosofia Napoletana. L’autore è docente di napoletanità presso la fondazione Humaniter e nel suo lavoro analizza tutte le variabili esistenti arrivando a inventarsi una formula matematica che ci consente di stabilire l’importo che più ci aggrada.

L’algoritmo di calcolo della busta lo ritroviamo a pagina 145 del libro edito da Cultura Nova:

$= (B/2+I) * (C+ (C * 30%)) * P* D 

Apparentemente poco comprensibile diventa necessario stabilire il significato di ogni lettera presente nella formula:

$= importo busta

I= Numero di invitati in famiglia

B= Numero di bambini 

C= Costo presunto del ristorante

P= Coefficiente relazione di parentela

Fratello 1,5 – Genitore 2,0 – Cugino 1,2 – Amico 1,0 

D= Coefficiente di squarciunaria

Squarcione 1,5 – Ngannaruto 1,3 – Amma fa’ ‘na bella figura 1,2 – Normale 1,0 

Con un esempio riusciamo a tradurre la formula in una cifra, come suggerisce l’autore Amedeo Colella:

Fratello sposato con due figli che vuole fare bela figura, costo ristorante 80 euro a persona

$= (1+2) * (80+24) * 1,5 * 1,2

da qui:

S= 3* 104*1,5*1,2= 561,60 ma facciamo 600 arrotondati! 

Dove non arriva la generosità e a volte il buon senso, la saggezza napoletana ci indica il sentiero da percorrere per risolvere un problema che spesso ci fa stare con la testa tra le mani.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più