Coronavirus, morto Luis Sepulveda: è lo scrittore de “La gabbianella e il gatto”

Luis SepulvedaLo scrittore Luis Sepulveda è morto all’età di 70 anni a causa del Coronavirus. L’autore cileno scrisse “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Luis Sepulveda è uno dei volti più famosi della letteratura moderna. Le sue storie ed i suoi romanzi sono famosi in tutto il mondo e la sua notorietà è sconfinata. Tanto è vero che ha contratto il Coronavirus quando è tornato dal Portogallo per un festival letterario.

Al suo ritorno, il 25 febbraio, iniziò ad accusare dei sintomi. Si rivolse ad un medico però soltanto dopo due giorni. A febbraio l’emergenza era iniziata da poca in Italia mentre nel resto d’Europa non era ancora scattato l’allarme. Dopo il risultato positivo del test del tampone, Sepulveda fu ricoverato in ospedale ad Oviedo, in Spagna, dove da anni viveva con la moglie.

Luis Sepulveda infatti non ha più vissuto nel suo paese natale a causa dell’incarcerazione che ordinata dal dittatore Pinochet. La sua vita è così proseguita in Spagna dove ha scritto testi divenuti dei veri e propri best seller.

Tra questi il più importante è sicuramente “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare“. altri testi famosi sono: “Patagonia express”; “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore” e  “Le rose di Acatama”

Potrebbe anche interessarti