Il soufflè al cioccolato: il segreto per non farlo sgonfiare

Foto di havenlycakeplace

Al giorno d’oggi, al bar, al ristorante o in una qualunque pasticceria, quando si fa richiesta di un buon soufflè, ci viene solitamente proposto il classico tortino dal cuore caldo, molto spesso preconfezionato e riscaldato al microonde, un dolcetto che per carità, sicuramente appaga il palato dei più golosi, ma che non risponde esattamente alla richiesta fatta.

Quando si parla di soufflè, si parla di un piatto che può essere dolce o salato e che deve la sua fama alla particolare consistenza leggera e morbida, quasi “spumosa” ma per niente liquida. Si tratta di un piatto tipicamente francese dalle origini storiche non ben definite, ed oggi molto apprezzato anche in altri paesi tra cui l’Italia. Quando si parla di soufflè, si fa riferimento ad un vero e proprio banco di prova per tutti i cuochi aspiranti tali, dal momento che si tratta di una ricetta che richiede particolare passione, dedizione e tanta pazienza.

Oggi vi proponiamo la ricetta del classico soufflè al cioccolato, ideale per concludere i pasti o per coccolare il dolce pomeriggio dei golosi. Vediamo cosa occorre secondo la ricetta proposta dal portale gnamgnam.it.

-Ingredienti:

  • 50 g di cioccolato fondente
  • 150 ml di latte
  • 15 g di farina
  • 2 uova (separare tuorli e albumi da montare a neve)
  • 15 g di burro
  • qualche goccia di aroma alla vaniglia
  • 25 g di zucchero
  • 50 g di gocce di cioccolato fondente

-Procedimento:

Scaldare in un piccolo tegame il latte insieme al burro, portando il composto ad ebollizione.

Lavorare i tuorli d’uovo in una terrina fonda, con lo zucchero, la farina e il latte caldo, aiutandovi con una frusta per dolci e lavorare energicamente. Aggiungere il latte restante e sempre lavorando, riportare il composto sul fuoco per farlo addensare.

Una volta che l’impasto risulterà denso, aggiungere il cioccolato fondente, aspettare che si incorpori completamente al composto, toglierlo dal fuoco e aggiungere qualche goccia di estratto di vaniglia.

A questo punto, montare a neve gli albumi e versarne metà nell’impasto trasferito in una terrina. Mescolare con delicatezza e poi aggiungere la restante parte di albumi e le gocce di cioccolato.

Imburrare i pirottini per i soufflè e poi cospargerli di zucchero ( o se preferite utilizzate un pizzico di farina) e poi versare l’impasto al loro interno, avendo cura di non arrivare al bordo.

Infornare a 180 gradi in forno preriscaldato, per 30 minuti, facendo attenzione a non aprirlo mai prima del tempo previsto per la cottura, altrimenti potrebbe sgonfiarsi.

Una volta pronto il soufflè, servire se preferite con una spolverata di zucchero a velo e consumare immediatamente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più