Giornata delle Guide Ambientali, 150 escursioni gratuite in Italia: gli eventi in Campania

Ischia, Baia della Sgarrupata

Siamo giunti alla 4° Edizione delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche. Il 24 maggio, in occasione della Giornata Europea dei Parchi, sarà dato il via a tale progetto, che si chiuderà il 2 giugno, festa della Repubblica e Giornata dei Piccoli Borghi.

Il ricco programma, annunciato con grande orgoglio da Davide Galli (presidente nazionale delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche) prevede ben 150 escursioni ed eventi gratuiti in tutta Italia (si pagano, eventualmente, solo le spese per i trasporti), in collaborazione con Legambiente, A.Mo.Do, l’alleanza per la Mobilità Dolce che raggruppa in Italia le maggiori associazioni, organismi ed Enti del Turismo Ambientale.

Cosa vedere in Campania:

Cratere del Gauro, il più antico ed alto dei Campi Flegrei, oggetto di miti e leggende (26 maggio).
Programma: Il cratere del Gauro è il residuo di un antico vulcano nato più di 10.000 anni fa. È il più grande dei Campi Flegrei, dopo gli Astroni ed il più alto. Il vulcano è sconosciuto ai più, domina il territorio dall’alto ed è sede di leggende che vanno dai Cimmeri al Santo Graal.

LEGGI ANCHE
Gira il mondo in bici e gliela rubano in Campania: il bellissimo gesto di generosità
Cratere del Gauro

L’antico borgo ottocentesco abbandonato Piano Liguori a Ischia (25 maggio)
Programma: Trasferimento in bus turistico per il borgo di Campagnano (8.00 € a/r) da qui si parte in direzione del borgo abbandonato di Piano Liguori attraversando vigneti e terrazzamenti tra cui quelli della famosa azienda vitivinicola Mazzella, con il vitigno Biancolella. Scopriremo la storia geologica di questa parte dell’isola ammirando un panorama mozzafiato sulla Baia di Cartaromana con il Castello Aragonese che domina imponente. Giunti a Piano Liguori cominceremo a ridiscendere la costa per dirigerci alla splendida e selvaggia Baia della Sgarrupata. La discesa è lunga e mettere i piedi a bagno nel mare fresco sarà un piacere. Avremo modo di rilassarci e consumare il pranzo al sacco, e chissà magari qualche coraggioso potrebbe tuffarsi a mare! Da qui una barchetta (condizioni meteomarine permettendo) in circa mezz’ora, ci porterà sulla mitica spiaggia dei Maronti, dove potremo fare un aperitivo prima che torni il bus turistico a riprenderci.

LEGGI ANCHE
Elezioni Europee 2019: i nomi di tutti gli eletti in Campania

A Capri il sentiero dei fortini (26 maggio)
Programma: Trasferimento in bus turistico per e da Anacapri (15,00 €). Da Anacapri si scende verso il mare lungo stradine che costeggiano vecchi uliveti e villette dalla tipica architettura caprese. Giunti sulla costa si percorrerá in sentiero che collega le fortificazioni costruite dagli inglesi ad inizio ‘800 e poi ampliate dei francesi dopo la loro conquista nel 1808. Il percorso è circondato dalla macchia mediterranea e da uliveti secolari.

• Sentiero degli Dei nei Monti Lattari. Meraviglioso Sentiero che conduce alla Costiera Amalfitana partendo da Agerola (25 maggio)
Programma: un’escursione per scoprire come e quando si sono formate le rocce con le quali uomo e natura si sono perfettamente integrati per creare un paesaggio di straordinaria bellezza. In collaborazione con Geologia & Turismo.

LEGGI ANCHE
Cosa fare nel weekend? Ecco 22 eventi dal 27 febbraio al 1 marzo!

Per maggiori info e prenotazioni cliccare qui e visitare le schede dettagliate.

Potrebbe anche interessarti