Napoli Strit Food Festival. Ecco tutti i protagonisti del vero cibo da strada!

Napoli strit Food Festival

Dopo la gustosa anteprima nell’ambito della Notte d’Arte e l’allerta meteo che ha costretto a rimandare l’evento di una settimana, tutto è pronto, lo Strit Food Festival trasformerà il Lungomare di Napoli, dal 22 al 24 maggio 2015, in un vero e proprio villaggio dello street food.
Infatti, inutile dirlo, protagonista sarà il buon cibo, quello da strada che caratterizza la tradizione napoletana da sempre. Infatti obiettivo del Festival sarà quello di far capire l’importanza di recuperare l’immenso patrimonio culinario della nostra terra, qualcosa che affonda le radici circa tre secoli fa. Perché il cibo è amore, ingegno, cultura, aggregazione ma allo stesso tempo è motore dell’economia.
Il lungomare partenopeo sarà invaso dai famosi food truck che, per questa prima edizione del Festival, saranno veramente numerosi e ognuno presenterà una specialità da gustare a prezzi rigorosamente “street”: BBQ Valdichiana (Chianina gourmet), Fritt Food & more (Fritti, specialità di bufala e sciusciù bignè crema e nutella), Mokape (Apecar – Caffetteria e prodotti da colazione), Caseificio Marrandino (Specialità di bufala: mozzarella, mozzarella alla brace e ricotta di bufala), O’ Talebano (Kebab e panini), Soofì (Pizza fritta, coppo di mare e graffe), Ham Factory Burger (Carne gourmet di chianina e black angus, anche hamburger senza glutine), La salentuccia (Tipicheria salentina: rustico, puccia, pasticciotto e pittule.

Napoli Strit Food

Anche per vegetariani e vegano), MòMò Food (Tipicheria napoletana: panini, cannoli di bufala, caprese e macedonia di frutta), Pasta Cordelia (Pasta), Curry wurst (Wurstel al Curry cotto e servito nella Roulotte), Food Family (Panini Gourmet direttamente dalla più pura tradizione romanesca), Ape in pasta (Apecar – Pizzeria),  Johnny Pizza Portafoglio (Apecar – Pizza a portafoglio), Norcinape (Prodotti irpini), Chips and Churros (Patatine fritte e churros), Cuori di Sfogliatella (Pasticceria napoletana).
Non solo cibo, infatti lo Strit Food Festival sarà anche una occasione per creare un ponte tra studenti, università e impresa. Durante la manifestazione verranno esposte le “Mobile Food Machines”, ovvero sei prototipi di attrezzature ibride a configurazione variabile per il consumo del cibo di strada. I progetti presentati sono un parziale esito del lavoro di circa 150 studenti del dipartimento di architettura dell’Università di Napoli Federico II (DiARC) e della Scuola di Architettura di Ascoli Piceno, Università di Camerino, che coordinati dal professor Nicola Flora hanno progettato e poi realizzato alcuni dei progetti proposti.

Quando: dal 22 al 24 maggio 2015
Orario: venerdì 22 maggio dalle ore 17.00 alle 2.00 – sabato 23 e domenica 24 maggio dalle ore 11.00 alle 2.00
Web: www.napolistritfoodfestival.it
Fb: Napoli Strit Food Festival

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy