La “Banana di Buonocore” il gelato nato 100 anni fa a Torre Annunziata

I gelati sono tra le prelibatezze più amate al mondo. Ci siamo recati a Torre Annunziata presso la storica Gelateria Buonocore in Corso Umberto I, per conoscere la storia di un gelato che da oltre 100 anni è il simbolo della gelateria. Nel laboratorio artigianale come amano definirlo troviamo la signora Luisa che ci racconta la storia del gelato che ha reso celebre il nome dei Buonocore. Si tratta della famosa “Banana di Buonocore”.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=1CtdoMqeg1w[/youtube]

Il gelato fu creato da don Gaetano Buonocore nonno di Giovanni marito della signora Luisa. La ricetta è ovviamente segreta ed il gusto del gelato è alla cassata con copertura al cioccolato. Il nome è dato dalla sua forma curva proprio a ricordare la forma della banana. La crema utilizzata di produzione della gelateria non contiene uova, ne glutine. Dopo anni alla versione classica si è aggiunta una nuova, al gusto di cioccolato e mandorle sempre ricoperta di cioccolato. Le banane sono molto richieste, grazie a una confezione che ne conserva il gusto e la forma vengono esportate anche in Europa, molto richieste in Germania e in Francia.

La tradizione dei Buonocore ha radici antichissime, iniziata nel lontano 1912 fu la prima gelateria a Torre Annunziata, con il primo laboratorio di gelati artigianali che si chiamava “Gelateria Savoia” nei pressi della Chiesa del Carmine. Fu proprio Re Vittorio Emanuele III a firmare il certificato per aprire l’attività inviando anche un telegramma di auguri a nome della famiglia reale. Nel 1919 la decisione di legare il nome di famiglia all’attività e così da Gelateria Savoia si trasformò in Gelateria Buonocore. I Buonocore vantano anche un altro primato, essere stati i primi a realizzare il primo gelato con lo stecco di legno, il “Passeggino”. L’azienda Soave prima casa di gelateria in Italia mandò a Torre Annunziata da don Gaetano Buonocore, dei suoi operai, per far si che don gaetano insegnasse loro la tecnica e la ricetta per realizzare il gelato con lo stecco. Negli anni la gelateria ha ricevuto molti riconoscimenti e premi.

 

“I prodotti sono esclusivamente di nostra produzione, i nostri prodotti e i nostri macchinari hanno tutte le certificazioni europee” ci racconta la signora Luisa “Di gelati ne abbiamo una produzione varia, dai classici coni e coppette a quelli di nostra creazione come lo spumone, i tartufi, le torte, i rollè, il tartufone, i profiterole,  il sorbetto al limone e tanti altri ancora. A Natale poi pandoro e panettone farciti con il gelato sono tre i più gettonati”. Oggi l’attività è giunta alla 4° generazione con i figli Gaetano, Filippo e Paola che proseguono l’attività di famiglia con la consapevolezza di portare avanti una tradizione che con sacrificio le generazioni precedenti hanno portato ad un successo apprezzato da tanti.

Ringraziamo la signora Luisa Buonocore e la sua famiglia per la piacevole intervista rilasciata a VesuvioLive.it.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più