Napoli, altro che Barcellona! Azzurri tra le prime d’Europa, per l’Inter solo tanta fortuna

Frosinone Napoli
foto: sscnapoli.it

Il Calcio Napoli sulla bocca di tutti. Ormai i risultati e soprattutto il gioco degli azzurri allenati da mister Sarri stanno facendo davvero il giro del mondo. Così, mentre la squadra in Italia ha appena conquistato il titolo di campione d’inverno, in Europa si stanno lustrando gli occhi per le manovre espresse da capitan Marek Hamsik e compagni. Per questo motivo la Gazzetta dello Sport ha deciso di condurre un’indagine sulle capacità offensive delle principali squadre europee in lotta per i rispettivi titoli nazionali, comprese le quattro italiane che attualmente stanno contendendo lo Scudetto ai partenopei.

In particolare, il quotidiano sportivo milanese ha concentrato la sua attenzione sulla differenza tra i tiri fatti verso la porta avversaria e quelli subiti invece verso il proprio portiere. Ebbene, secondo le statistiche il Napoli è  quarto in questa speciale classifica grazie a un divari pari a 69 tiri tra quelli fatti e subiti. I partenopei si piazzano così alle spalle solo di Bayern Monaco, Real Madrid e Psg. Addirittura – come mostra la foto in basso – la squadra di patron De Laurentiis ha staccato di ben due posizioni il Barcellona del neo pallone d’oro Lionel Messi.

Napoli

Tutte dietro anche le altre italiane: settima la Juventus, nona la Fiorentina, dodicesima la Roma e addirittura ultima l’Inter, che ha realizzato soltanto tre tiri in più a quelli che ha dovuto subire, a dimostrazione dei miracoli di Handanovic e della buona dose di fortuna che l’ha accompagnata sin qui.

Il Napoli, invece, nella prima parte del campionato di Serie A è riuscito a creare ben 262 occasioni da rete e a concludere 3.355 passaggi nella metà campo avversaria, dati che non fanno altro che confermare i motivi per cui la squadra di Sarri vanta il miglior attacco del campionato ed anche il miglior bomber della Serie A. Ma con questi numeri di certo anche le compagini impegnate in Europa League staranno facendo gli scongiuri per non incontrare la formazione azzurra.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più