Mercato Napoli, l’analisi: tra nomi caldi e trattative sfumate

Gianluca Lapadula

Il mercato non è ancora ufficialmente aperto, ma si sa nel calcio come nella vita, la capacità di prevenire eventuali imprevisti e di anticipare i tempi quando è possibile, diventa fondamentale. Per questo il Napoli ormai da qualche settimana ha ufficializzato l’acquisto di Lorenzo Tonelli dall’Empoli anticipando tutte le pretendenti del difensore. Sulla stessa lunghezza d’onda dell’affare Tonelli, gli azzurri si stanno concentrando per regalare a Sarri prima dell’inizio del ritiro almeno un altro centrocampista che al momento rappresenta la priorità per gli azzuri. Ma procediamo con ordine. In porta la riconferma di Reina almeno per la prossima stagione è ormai cosa certa, le voci di un eventuale interessamento del Barcellona sono state smentite dallo stesso agente del giocatore, quindi la questione è ormai definitivamente chiusa. Dietro lo spagnolo però regna il caos: Gabriel è rientrato al Milan, mentre Rafael è ormai pronto a partire ma le pretendenti tardano a farsi avanti. L’idea di vedere il napoletano Sepe come secondo alle spalle dello spagnolo, stuzzica non poco l’entourage del giocatore, ma la situazione resta tutta da valutare. Decisiva ovviamente, sarà la volontà del Napoli. In difesa la priorità resta un terzino destro vista la probabile partenza di Maggio.Versaljko del Sassuolo era praticamente ad un passo ma l’ Atletico ha bruciato gli azzurri offrendo al giocatore un contratto da 2 milioni. Il nome più caldo delle ultime ore è Fabinho del Monaco, molto bravo ad attaccare molto meno a difendere, la prima offerta è di 12 milioni più bonus, ci sarà da attendere ma filtra ottimismo. Keita dell’Entella invece, sembra essere destinato ad essere acquistato e poi girato a qualche club di A per farlo crescere. Il vero nodo però è il centrocampo: le probabili partenze di almeno due tra El Kaddouri, David Lopez e Valdifiori ha spinto Giuntoli all’idea di un doppio colpo a centrocampo.Il Napoli aveva puntato tutto su Klaassen, ma il giocatore ha rinviato la questione al prossimo anno. Per questo Giuntoli ha dirottato la sua attenzione su Herrera del Porto, l’accordo col giocatore c’è già, il problema sarà convincere i portoghesi che per il centrocampista chiedono 25 milioni. Nonostante ciò, negli ultimi giorni le parti sembrano più vicine, bisognerà aspettare i prossimi per saperne di più. Più complicata invece la trattativa per Zielinski che almeno apparentemente sembra preferire il Liverpool. C’è da capire se è pura strategia per aumentare l’offerta del Napoli al giocatore oppure se effettivamente la trattativa è ormai sfumata del tutto. Nelle ultime ore è tornato di moda il nome di Soriano che potrebbe rientrare nei radar azzurri visto che la Sampdoria è fortemente interessata a Valdifiori. Intanto il Napoli sembra aver bloccato Kums centrocampista classe 88′  ma bisogna prima cedere almeno un esubero. Per quanto riguarda l’attacco invece, l’intrigo è caratterizzato dal capocannoniere di Serie B Lapadula. Sul giocatore ci sono Genoa, Napoli e Sassuolo (quest’ultima sotto stretta regia della Juventus), tutte hanno trovato l’accordo col Pescara su una base di 10 milioni di euro più bonus. Lunedì potrebbe essere la giornata decisiva per capire la volontà del calciatore, che viste le tante offerte,sarà decisiva. In alternativa sembra balzato in auge il nome di Ciro Immobile attualmente al Siviglia. Un’operazione molto più onerosa che per questo avrà bisogno eventualmente di tempo per svilupparsi. I nomi più caldi sono questi, al Calcio  Napoli il compito di concretizzare le trattative. Ma come sempre le sorprese sono dietro l’angolo…

 

Potrebbe anche interessarti