30 marzo 2014. Napoli annichilisce la Juventus: segnano Callejon e Mertens

Ssc NapoliIl 30 marzo del 2014 il primo Napoli di Rafa Benitez batte la Juventus al San Paolo per 2-0. La partita è dominata dagli azzurri che annientano gli odiati bianconeri con la rete di Callejon e il sigillo finale di Mertens, reduce da un infortunio ed entrato nella ripresa.

Una stagione importante per gli azzurri che in quell’anno vincono anche la Coppa Italia battendo 3-1 la Fiorentina, in una serata nera per la cronaca italiana. Il giovane tifoso del Napoli, Ciro Esposito, veniva sparato e sarebbe poi decesso qualche giorno dopo.

La partita comincia con diversi minuti di ritardo perché la tifoseria azzurra è inquieta. Circola la falsa notizia che Ciro fosse già morto.

Nel corso di quella prima stagione con Benitez in sella alla panchina, il Napoli esce prematuramente dall’Europa League eliminato dal Porto negli ottavi di finale dopo aver ben figurato in Champions League. Nella massima compettizione europea, gli azzurri nonostante i 12 punti nel girone, vengono eliminati da Borussia Dortmund e Arsenal per la differenza reti.

In campionato gli uomini in casacca azzurra si piazzano al terzo posto con 78 punti. La stagione successiva con ancora lo spagnolo in panchina, il Napoli sarebbe uscito dai preliminari di Champions, eliminato dal Atl. Bilbao.

Ecco il video di quel Napoli-Juventus:

Potrebbe anche interessarti