Cori razzisti contro i napoletani: solo una multa irrisoria alla Juventus

La Lega Calcio ha reso note le decisioni del Giudice Sportivo in merito a quelle che sono stati i comportamenti e gli episodi puniti o denunciati dagli arbitri durante la 14 giornata di Serie A.

Come era prevedibile, Daniele De Rossi, per un comportamento antisportivo e guidato solo da rabbia e frustrazione, è stato squalificato per due giornate. Una punizione inevitabile, che lo stesso capitano giallorosso prevedeva, nonostante le scuse ribadite più volte per il suo brutto gesto.

Dal comunicato si legge, poi, la conferma di un’ ammenda destinata alla società Juventina: 10 mila euro perché i sostenitori bianconeri hanno intonato cori denigratori di matrice territoriale durante il secondo tempo della partita Juventus- Crotone.

Ad essere colpiti da questi canti beceri, sono stati, per l’ennesima volta i napoletani. Nonostante il Napoli fosse impegnato in un altro campo, al Dacia Arena, contro l’Udinese, i tifosi juventini, hanno avuto un pensiero per i partenopei, invocandoli in maniera denigratoria e offensiva.

Anche questa volta l’hanno passata liscia, poiché la cifra della multa sembra solo un atto simbolico, in quanto le offese sono state così pesanti e infamanti che la punizione non è pari all’offesa subita.

Venerdì ci sarà Napoli-Juventus, e il clima è incandescente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più