Maglia rifiutata, Callejon e gli Ultras si sono parlati: è stata l’iniziativa di un singolo

Gli ultras della Curva A a colloquio con José Maria Callejon. Una trentina di tifosi si sono recati a Castel Volturno, all’esterno del centro sportivo dove si allenano i calciatori del Napoli, per chiarire con il centrocampista la questione della maglia rifiutata. Un argomento che ha tenuto banco per diversi giorni, in cui migliaia sono stati gli attestati di stima nei confronti del calciatore, professionista che negli anni in azzurro ha dimostrato un attaccamento ai colori senza pari.

Gli ultras hanno spiegato che il tifoso responsabile del gesto non fa parte di gruppi di tifo organizzato, dunque la sua azione deve intendersi come iniziativa di un singolo. Quel rifiuto e le motivazioni che ci sono dietro non rappresentato la presa di posizione degli ultras, i quali hanno sottolineato come durante tutta la stagione non abbiano mai intonato cori né contro la squadra né contro l’allenatore.

La telenovela giunge dunque al termine, un lieto fine in cui tutti speravano.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più