Non c’è partita al Maradona: manita del Napoli alla Juventus e +10 in classifica

napoli juventus
Napoli-Juventus 5-1

Canta Napoli. Una vittoria meravigliosa degli azzurri che battono la Juventus, fermando la striscia di vittorie dei bianconeri che durava da 8 partite. Il risultato finale è di 5-1. Juventus annichilita.

Napoli-Juventus 5-1: un’altra notte magica al Maradona

Un’attesa infinita per questa partita, tra la prima della classe e la seconda in classifica. Un distacco di 7 punti tra le due, una gara che poteva definitivamente riaprire il campionato. Il Napoli ci arriva con tutti gli effettivi, la Juventus con l’importante ritorno di Chiesa dal primo minuto.

I primi 20′ del primo tempo sono tutti del Napoli. Possesso palla e pressione asfissiante, culminate con il gol di Victor Osimhen al 14′ che ribadisce di testa in rete il tiro di Kvaratskhelia respinto da Szczesny.

La Juventus prova a reagire e per buoni 10′ aumenta l’intensità, ma è sempre il Napoli a trovare la via del gol con Kvaratskhelia al 39′, che risponde alle critiche ricevute per due sole partite sottotono. Assist dell’onnipresente Osimhen.

Quando però sembrava andare tutto liscio, ecco che arriva il colpo che cala l’entusiasmo del popolo napoletano. Il solito Di Maria, il più pericoloso dei bianconeri, vince una serie di rimpalli al limite dell’area di rigore, scambia con Milik e mette alle spalle di Meret al 42′. Primo tempo che termina 2-1.

Il secondo tempo è un monologo, una lezione di calcio per celebrare la bellezza. Bastano 10′ per rimettere 2 gol di differenza tra le due squadre. Ci pensa Rrahmani, che sul finale del primo tempo ha rischiato un clamoroso autogol, a sfruttare il corner di Kvaratskhelia. E ne servono giusto altri 10′ per la pennellata caravaggesca del georgiano per Osimhen, che batte Szczesny per la quarta volta.

Ma la serata, purtroppo per la Juventus, è ancora lunga. Elmas, subentrato a Politano, segna la manita che distrugge i bianconeri, la cui difesa, che ha subito 0 gol nelle ultime 8, viene bucata per la quinta volta in soli 72′. 5-1 finale e serata da brividi al Maradona.

Napoli a +10 dai bianconeri, aspettando il Milan

Una meraviglia, uno spettacolo per il cuore. Il Napoli, tanto criticato dai media nazionali per la prima sconfitta in campionato contro l’Inter della settimana scorsa, non si lascia influenzare e gioca la sua solita partita, fatta di predominio territoriale e grande applicazione. Ora gli azzurri rallentano l’avanzata della Juventus, che si ritrova a -10 nonostante 8 vittorie nelle ultime 9 partite.


Il Napoli ora attende la partita di domani a Lecce del Milan, attualmente a -10. Il vantaggio è consistente, la squadra è forte, e la corsa verso il sogno riprende a pieno regime. Ma piedi per terra, giocare sull’entusiasmo ma non lasciarsi sopraffare da esso. Forse tra un po’, a mente fredda, ci si renderà conto che il Napoli ha segnato 5 gol alla Juventus in una delle partite più importanti della sua storia recente.

Potrebbe anche interessarti