Ritiro concluso ma ad una condizione: “Onorare la maglia!”

ritiro, ammutinamento, Aurelio De Laurentiis, Christian Maggio, patto, Cagliari

Ormai è ufficiale il ritiro forzato degli azzurri si è concluso, dopo il 3-0 rifilato al Cagliari e i 10 gol segnati nelle ultime tre partite, continuare sulla strada della “punizione”, stava rendendo gli animi in casa Napoli troppo accesi.

A porre fine al ritiro, durato due settimane, pare sia stata una conversazione telefonica tra Aurelio De Laurentiis e Christian Maggio. Le indiscrezioni trapelate sul ritiro sono state in seguito confermate dal comunicato ufficiale da parte della SSC Napoli che dichiara quanto segue: “Al termine dell’allenamento odierno, il Presidente Aurelio De Laurentiis e Christian Maggio, in rappresentanza della squadra, si sono chiariti sul ritiro e hanno concertato di comune accordo che i calciatori ritornino a casa questa sera. Tra il Presidente e la squadra è stato siglato un patto d’acciaio per il rispetto degli impegni, che porti a onorare la maglia con il fine di chiudere la stagione raggiungendo i migliori risultati possibili. Il Presidente, che ha parlato con Maggio telefonicamente, ha idealmente stretto la mano a lui e all’intera squadra che, insieme a Rafa Benitez, è pronta per tutti i prossimi impegni, con il massimo della professionalità e della concentrazione”.

Secondo la Gazzetta dell Sport ,  spingere De Laurentiis a concludere il ritiro in anticipo, sarebbe stata anche la paura di un ammutinamento: dopo la vittoria col Cagliari  erano pronti al muro contro muro con il patron forti anche dell’appoggio di Rafa Benitez, primo oppositore del provvedimento punitivo imposto.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più