Nazionale delle Due Sicilie va agli Europei CONIFA: “La nostra identità è eccezionale”

Alla vigilia dei 160 anni dell’Unità d’Italia, il Sud manda un messaggio forte e chiaro. La Nazionale del Regno delle Due Sicilie andrà agli europei CONIFA.

La Nazionale non farà parte della FIFA, ma è ufficialmente entrata a far parte della CONIFA (Confederation of Independent Football Associations), che raggruppa tutte le nazionali di calcio indipendenti. Della nuova Nazionale inoltre ha parlato Massimo Amitrano, presidente del Regno Delle Due Sicilie F.A., in diretta a Radio Punto Nuovo Sport.

Nel 2015 ho avuto l’onore di conoscere il Presidente della CONIFA: da lì nasce il progetto di costituire il Regno Delle Due Sicilie F.A.“, spiega Amitrano. “60 nazioni, 5 continenti, nel 2018 siamo stati arbitri al mondiale e nel tempo siamo riusciti a mettere in campo tantissimi professionisti.

“Attualmente siamo stati ripescati come 12° squadra per l’Europeo di Nizza 2021, siamo pronti per partire e vendere cara la pelle dei duosiciliani. La nostra associazione è composta di tre nazionali: maschili, femminili e per disabili. Mi piace camminare con i piedi per terra, dobbiamo partire e dimostrare che non siamo inferiori a nessuno: abnegazione, professionalità, cuore, terra e bandiera, questo deve essere il nostro modo di pensare.

Al termine del 2021 ci sarà una mostra a New York in cui verranno esposte maglie e storie del Regno Delle Due Sicilie. La nostra identità è qualcosa di eccezionale, mi dispiace solo dover combattere con una storia insabbiata”.

Su Radio Punto Nuovo è intervenuto anche Gennaro Iezzo, CT della Nazionale di calcio maschile Regno Delle Due Sicilie F.A.: “Ringrazio il presidente per aver pensato a me per questo progetto meraviglioso. È qualcosa che senti dentro, anche tutti i giocatori che faranno parte della nazionale delle Due Sicilie, saranno tutti coloro che hanno dentro il senso d’appartenenza e difendere i colori della nostra terra: questo è il criterio di scelta, oltre al fatto che devono essere nati in una delle 7 regioni.

Andremo a Nizza per vincere l’Europeo, venderemo cara la pelle. Cercheremo tanti ragazzi forti, anche in Serie B, ma il mio sogno è Emanuele Calaiò per l’attacco. Milan-Napoli? È stata una vittoria convincente anche dal punto di vista del gioco, in particolare il primo tempo. Il Napoli può lottare per arrivare nei primi 4, non è un caso che questa vittoria è arrivata quando sono scesi in campo giocatori che sono stati fuori un po’ di tempo”.

Potrebbe anche interessarti