Pochi gol fatti e troppi subiti. Ecco a voi la squadra più scarsa d’Italia

gol

Molto spesso la sconfitta della squadra del cuore, si trasforma in una delusione difficile da digerire, e che puntualmente da vita a pensieri del tipo: “Siamo nati per soffrire, siamo la squadra che subisce più gol, non si può andare avanti così”. Ma secondo voi, quanti gol dovrebbe subire una squadra, in ogni partita per essere riconosciuta come “la squadra più sconfitta”?

Con ben 159 gol subiti, l‘Asd Bassignana, è la squadra più sconfitta d’Italia. Sono solo 4 i goal fatti, mentre ad ogni partita la media di quelli che riesce a subire è pari ai 10-15 gol. Ultima in campionato nell’ultima categoria del calcio italiano, con zero punti, la squadra piemontese, dell’omonimo paese in provincia di Alessandria, detiene un record sicuramente poco invidiabile, ma quello che fa onore ai giovani calciatori che indossano la maglia rossoblu, è la tenacia, l’impegno e la passione che mettono nel fare il proprio dovere, nonostante le sonore sconfitte.

L’Asd Bassignana, società del presidente ventiquattrenne Davide Arata, con il suo atteggiamento professionale,  rispecchia in pieno quello che è lo spirito del calcio, ovvero combattere fino all’ultimo senza mai abbandonare la battaglia. Una squadra, quella rossoblu, che non può certo definirsi fortunata, vista la catastrofica situazione da cui è avvolta, non solo la squadra è l’ultima in classifica con zero punti, ma è anche costretta a giocare sempre in trasferta per l’inagibilità dello stadio comunale e quasi sempre in inferiorità numerica.

“Continueremo a onorare il campionato fino alla fine. La nostra è una squadra che, nonostante si sia formata in ritardo, continua a divertirsi anche se prende 10-15 gol a partita. Scendiamo in campo solo la Domenica perché in settimana non ci alleniamo. Ci vediamo direttamente al campo in occasione della partita”. Le parole del portiere, Alberto Statelli, spiegano la condizione in cui la squadra si trova. Sono parole tranquille e nonostante tutto serene, a cui poi aggiunge quelle che descrivono il sogno della squadra: “Vogliamo conquistare almeno un punto e se ciò dovesse accadere, il presidente offrirà la cena a tutti”.
Per l’Asd Bassignana, vale il detto “di necessità virtù”, infatti è proprio lo stesso Saltelli, a raccontare, non solo che quando serve, da portiere riesce a trasformarsi anche in un testardo attaccante, ma anche che in qualche occasione anche il presidente è stato costretto a scendere in campo, perchè la squadra non arrivava a 11 giocatori.
Diciamola tutta, se fosse capitato alla nostra squadra del cuore di subire risultati così pesanti, nessuno sarebbe stato tanto diplomatico come i giocatori e la società dell’Asd Bassignana, a cui i vertici della Lega Nazionale Dilettanti, vogliono addirittura assegnare un premio, per la squadra più sconfitta che continua comunque ad onorare con orgoglio la propria categoria.
La notizia viene riportata da Felice Belloli, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, a italiaora.net.
Asd Bassignana

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più