Divieto di balneazione a Procida: acqua nera e puzza nauseabonda

petrolio procida
Foto: Lucia Dovere

Ennesimo disastro ambientale, ennesimo scempio ai danni delle nostre coste. Come riportato in un articolo pubblicato qualche ora fa da  Repubblica.it, qualcosa di irreparabile sembra essere accaduto nelle acque di Procida. Chiazze nere e maleodoranti in mezzo il mare hanno fatto immediatamente scattare la bandiera rossa sul lido della Chiaiolella. 

In aria un odore irrespirabile, un misto tra nafta e benzina, mentre in mare una chiazza oleosa verde scuro si espandeva a vista d’occhio. Nel giro di pochi minuti l’aria è diventata irrespirabile, i bagnanti sono stati fatti immediatamente uscire dall’acqua. C’è chi dice sia il risultato di uno sversamento di Petrolio a mare, chi parla di un guasto a qualche nave, ma pare che tutti siano concordi nel dire che, con molta probabilità, si tratta di Petrolio.

Sono in corso i dovuti accertamenti da parte della Guardia Costiera.  “Abbiamo constatato la presenza di macchie iridescenti– spiega il comandante Sabrina Di Cuio- “Ora bisogna capirne la provenienza e la qualità

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più