La vacanza è un disastro, risarcimento di 3 mila euro a due napoletani

corfùL’estate è il periodo di relax, di vacanza, in cui i problemi dovrebbero essere accantonati ma non sempre accade. Spesso le vacanze vengono rovinate da incidenti più o meno gravi, un esempio tra tutti è ciò che è accaduto a due ragazzi napoletani del Vomero. Luca Varriale e Massimo Laccetto, due amici, che avevano deciso di andare in vacanza a Corfù, in un villaggio dell’isola greca, dove hanno vissuto fastidiosi disagi. I due ragazzi si sono lamentati poiché nei loro alloggi sembravano annidarsi moltissime colonie di insetti, alcuni anche nei materassi, che hanno punto i ragazzi provocandogli irritazioni e costringendoli non solo alla cura medica ma anche a non esporsi al sole, rovinandogli definitivamente le vacanze.

Naturalmente Luca e Massimo, tornati dalla Grecia, si sono rivolti all’Aidacon Consumatori per essere rimborsati e per vedersi tutelati. L’Associazione gli ha affiancato gli avvocati Carlo Claps e Annalisa Castiello che facendo una causa contro il “Club Med” che hanno vinto in sede giudiziale. Questa sentenza rappresenta una grande vittoria per tutti i vacanzieri trattati male o che subiscono disagi in quel periodo che dovrebbe essere di relax. Il Tribunale di Napoli, in funzione di Giudice d’Appello, sesta sezione civile, ha confermato la sentenza di primo grado, emessa dal Giudice di Pace di Napoli e ha accolto la domanda dei due vacanzieri e ha accertato la responsabilità contrattuale del Club Med per non aver adottato i giusti rimedi, ha riconosciuto il danno da cosiddetta vacanza rovinata.  A questo punto Luca Varriale e Massimo Laccetto dovranno essere risarciti con una somma pari a circa tremila euro più le spese legali.

Potrebbe anche interessarti