Voleva sedere sullo stesso muretto: 6 coltellate per un quattordicenne

Il lungomare di Napoli si abbellisce con i presepi

Tragedia sfiorata sul lungomare di Napoli dove sabato sera una rissa tra giovanissimi ha portato al ferimento di un quattordicenne. Salvatore, il 14 anni a ottobre, era tornato da poco da Rimini per un provino di calcio e aveva deciso di rincontrare i propri amici sul lungomare per passare una serata in compagnia. Nel bel mezzo della serata nasce un battibecco con un gruppo di coetanei su chi doveva sedersi sul muretto di via Partenope, ci sono state piccole schermaglie ma non sembrava nulla di grave, tanto che il gruppo di ragazzi si era persino allontanato. Dopo poco però Salvatore li ha visti ricomparire e si è visto aggredire con 6 coltellate.

A raccontare l’accaduto è stato proprio Salvatore, direttamente dallOspedale di Loreto Mare, dove è stato ricoverato nel reparto di Chirurgia d’urgenza. Quattro coltellate lo hanno ferito di striscio ma due colpi lo hanno raggiunto al addome e ad una mano, di conseguenza i proprietari dei locali sul lungomare hanno chiamato il 118 e il ragazzo è stato operato per suturare le ferite allo stomaco.

Secondo quanto dichiarato dal padre del ragazzo: “C’è stata qualche parola scambiata tra i due gruppi di ragazzi per l’occupazione del muretto davanti al mare, volevano sedersi sullo stesso muretto ma si è trattato di semplici parole a cui non era seguita nessuna colluttazione finché mio figlio è stato aggredito da un giovane che è tornato indietro e gli ha sferrato diverse coltellate dalle quali Salvatore ha cercato di difendersi”. Al momento il ragazzo sembra stare bene e nel frattempo continuano le indagini degli agenti di polizia del commissariato locale per identificare l’autore del ferimento.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più