Treviso: un po’ d’acqua per il cane e lo scontrino diventa virale

acqua-cane

Era domenica pomeriggio quando una coppia di trevigiani ha deciso di fermarsi con il proprio cane in un bar di Treviso per rinfrescarsi e prendere un aperitivo. Dopo aver ordinato un’acqua e menta, hanno chiesto se era possibile avere una ciotolina di acqua per il loro cane.

Fin qui tutto normale, i camerieri hanno portato l’ordinazione e anche la ciotola per il cane, la coppia si è goduta l’aperitivo e una volta arrivato lo scontrino è scoppiato lo scandalo, perchè l’acqua per il cane è costata alla coppia 30 centesimi con tanto di dicitura “ACQUA CANE ”. Naturalmente i clienti sono rimasti di sasso e hanno subito condiviso lo scontrino su Facebook che in poche ore è diventato virale.

I gestori del bar si sono poi giustificati sostenendo che i 30 centesimi non si riferivano al valore dell’acqua data al cane, ma al costo del servizio al tavolo e a quello del contenitore. Ma ovviamente i commenti negativi non si sono fatti attendere, la pagina Facebook non ufficiale del bar è stata presa di mira con decine di giudizi negativi, in alcuni dei quali gli utenti annunciano che non andranno più in quel locale e faranno pubblicità negativa anche ai loro amici anche perché, secondo gli utenti, la dicitura “ACQUA CANE” lascerebbe intuire la sistematicità dei gestori nel far pagare anche l’acqua per gli animali.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più