Ospedale Loreto Mare, stanze vuote ma pazienti nei corridoi

loreto mare, barelle in corridoio e stanze vuote

L’attuale situazione, nella quale riversa il reparto d’ortopedia dell’ospedale Loreto Mare di Napoli, è davvero ai limiti del pensabile: la maggior parte dei pazienti, per lo più anziani, ha trovato posto in corridoio, dove sono state sistemate delle barelle, il loro unico punto d’appoggio. Non un briciolo di privacy, condizioni igieniche davvero scarse e naturalmente tanta sofferenza, scaturita non solo dalla condizione fisica ma anche dall’assurda condizione alla quale devo necessariamente, senza obiettare, adattarsi.

I due reparti di ortopedia, maschile e femminile, sono stati accorpati per mancanza di personale, nel periodo estivo. Il problema dunque non è certo il sovraffollamento nelle stanze. Tutto ciò è infatti dovuto ai tagli ed alla mancanza di personale: i risultati della famosa spending review ai danni della sanità, e allora si verifica l’assurda situazione che vede pazienti in barella nei corridoi, nonostante numerose stanze siano vuote.

Da ricordare che il Loreto Mare è l’ospedale nel quale arrivano tutti coloro che subiscono fratture e traumi, soprattutto di notte, in quanto vi è una guardia medica notturna che si occupa di questo settore specifico. Naturalmente finiscono in barella. Inoltre, Lorenzo De Lillo, Rsu Cgil, riflette sul problema ancor più grave della sicurezza: i furti sono all’ordine del giorno, in quanto è davvero facilissimo accedere alle aree della struttura, non solo per mancanza di vigilanza ma pure perché vi sono più varchi aperti (a causa del caldo le porte d’emergenza restano aperte) per poter irrompere senza grosse difficoltà. Naturalmente non vi sono sistemi d’allarme. Ecco le sue dichiarazioni in merito, riportate dal Corrieredelmezzogiorno.it: “Nelle scorse settimane si sono registrati alcuni furti; il problema è che troppa gente riesce ad accedere ai reparti indisturbata e quindi è impossibile avere il controllo della situazione”. 

L’unica nota positiva, che rincuora un pochino ma non può di certo far passare inosservata la grave situazione, è che, per fortuna, è stata effettuata la disinfestazione per i topi che si aggiravano tra i reparti.

Potrebbe anche interessarti