Foto e Video. Turisti intrappolati in chiesa: un cumulo di rifiuti blocca l’uscita

Chiesa del Purgatorio ad Arco.7

Quando da fuori arrivano turisti a Napoli che ci chiedono dove sta la spazzatura, molto spesso, anzi per meglio dire, quasi sempre, noi napoletani ci risentiamo dell’associazione di idee che solitamente continua ad esistere. Purtroppo però, bisogna ammettere che alcune circostanze ci rendono indifendibili.

E’ questo il caso di quanto accaduto Sabato sera a Napoli ad alcuni cittadini e turisti, che sono letteralmente rimasti intrappolati nella Chiesa del Purgatorio ad Arco ai Tribunali, da un’insormontabile montagna di rifiuti. Lo scenario a dir poco vergognoso, non ha fatto altro che incentivare ovviamente il pensiero che molti napoletani, per tanto tempo hanno provato a rimuovere, ma come si può negare l’evidenza dinanzi ad uno scempio di queste dimensioni? Le persone intrappolate all’interno della chiesa, per uscire, sono state aiutate dal pizzaiolo Gino Sorbillo ed alcuni collaboratori, che dopo aver soccorso i malcapitati, si sono mestamente scusati per la disavventura penosa.

Chiesa del Purgatorio ad Arco.6

In merito alla vicenda, parla anche Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Davvero Verdi, che dinanzi a tale scempio, che ha costretto turisti e cittadini ad essere aiutati per uscire dichiara: “Slalom tra i rifiuti sabato sera per assistere ad un evento teatrale alla Chiesa del Purgatorio ad Arco ai Tribunali. I turisti fotografavano l’immondizia e ridevano. Alcuni non riuscivano ad uscire dalla struttura perché era ostruita dai cumuli di spazzatura gettati all’ingresso. Abbiamo provato una vergogna infinita”.

Chiesa del Purgatorio ad Arco.5

Anche il noto pizzaiolo Gino Sorbillo, lamenta lo stato di abbandono:Ci vergogniamo di come è gestita questa strada. Tutti siamo da anni alla ricerca anche loro di cestini lungo Via Tribunali ma non ci sono. Dicono che siamo circondati da un museo a cielo aperto ma a noi sembra sempre più una discarica. Le macchine e i carrozzoni non riescono ad uscire da Vico Purgatorio ad Arco. La Chiesa Barocca del 600 dove un tempo venivano interrati i defunti (come quelle delle Fontanelle) diventa uno dei più grandi angoli di degrado della città. Sono anche frequenti i roghi che più volte hanno rovinato la facciata della Chiesa che anche adesso è in una fase delicata di restauro. Stasera poi in particolare modo con le alte temperature che stanno in città immancabilmente c’è’ la fuoriuscita di ratti e blatte. Sperando in rapido intervento delle autorità competenti perché il Centro Antico Patrimonio dell’Unesco non può essere abbandonato a tale scempio”.

Chiesa del Purgatorio ad Arco

Una discarica nel bel mezzo del centro storico, un’opportunità colta al volo dai turisti, per deridere Napoli, l’ennesima figuraccia che non ha fine, ma sicuramente tanti colpevoli.

Ecco il video pubblicato su Facebook da Francesco Emilio Borrelli (Clicca sul player per far partire il video)

Slalom tra i rifiuti per assistere ad un evento teatrale alla Chiesa del Purgatorio ad Arco ai Tribunali

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più