Il padre di Nello Mormile: “Sono straziato. Ho il capo cosparso di cenere”

Aniello-Mormile-Livia-Barbato-contromano-VTNAZ

Sabato scorso una tragedia si è consumata sulla tangenziale di Napoli, dove Nello Mormile, dj 29enne di Pozzuoli, ha percorso contromano la strada provocando un incidente dove hanno perso la vita due persone, tra cui la fidanzata del dj. Nello è stato accusato di omicidio volontario e dalle analisi è risultato che non aveva un tasso alcolemico troppo elevato. Che cosa sarebbe successo nella testa del ragazzo non si sa, ma le immagini del sistema di videosorveglianza sono chiarissime e il dj avrebbe volontariamente fatto inversione di marcia spegnendo i fari. Adesso a ritornare sulla questione e a chiedere perdono ai famigliari di Livia Barbaro, fidanzata di Nello, e di Aniello Miranda, operaio travolto mentre in auto stava andando al lavoro, è il padre di Nello.

LEGGI ANCHE
Neve e gelo a Napoli, chiuse diverse uscite della Tangenziale: l'elenco

Enzo Mormile ha contattato in queste ore La Repubblica per chiedere scusa a tutti e parlare di suo figlio. “Aiutatemi a parlare con loro, sono straziato e inchiodato qui. Non ho altro da dire che chiedere perdono a tutti. Per quello che può servire, se potessi andrei a casa loro, anche col rischio di essere linciato, li capirei” ha detto. L’uomo vive a Genova dal 2004 ed è costretto su una sedia da una sclerosi multipla che l’ha colpito da pochi anni. Non si spiega cosa sia accaduto a Nello Mormile, perché abbia spento i fari e perché abbia preso la strada contromano pur non essendo alterato. Nello era andato in un locale per lavorare e il proprietario del locale ha spiegato a fine serata ha smontato i suoi strumenti e ha raggiunto con Livia la sua auto da poco acquistata a rate.

LEGGI ANCHE
Vita e morte ai tempi di Facebook: mondo virtuale che rompe il ciclo dell'esistenza

Non era un ragazzo violento e suo padre ancora non capisce cosa sia successo e si rammarica di non poter essere vicino al figlio. L’unica cosa che l’uomo può fare dalla sua sedia è abbracciare idealmente la moglie di Aniello Miranda e i suoi figli, e chiedere scusa a tutti per ciò che suo figlio ha fatto e che naturalmente pagherà.

Potrebbe anche interessarti