Nuovi esami ai mari di Goletta Verde: ecco dove si può fare il bagno e dove no

goletta verde analisi
Foto: Legambiente.it

Goletta Verde, storica campagna di Legambiente che si occupa di monitorare coste e acque italiane, ha effettuato dal 16 al 20 luglio alcuni esami nel mare campano.

Nei prelievi sono state analizzate eventuali presenze di Enterococchi intestinali ed Escherichia coli, batteri che potrebbero essere rischiosi per la salute dei bagnanti: “L’obiettivo del monitoraggio di Goletta Verde è quello di individuare i punti critici di una regione e le pressioni inquinanti che ancora gravano sulla costa, analizzando il carico batterico che arriva in mare prevalentemente dalle foci di fiumi, canali o scarichi non depurati. È quindi un monitoraggio puntuale che non vuole sostituirsi ai controlli ufficiali, né Legambiente assegna patenti di balneabilità, ma restituisce comunque un’istantanea utile per individuare i problemi e ragionare sulle soluzioni”.

Il mare delle località analizzate in provincia di Napoli, Salerno e Caserta, è stato giudicato “entro i limiti”, “inquinato” o “fortemente inquinato”.

Ecco i risultati delle analisi:

NAPOLI:
Pozzuoli Lido di Licola Sbocco canale di Licola – Fortemente inquinato
Bacoli Lago Fusaro Canale di sbocco a mare del Lago Fusaro – Entro i limiti
Napoli Lungomare Caracciolo Mappatella Beach – Entro i limiti
San Giovanni a Teduccio Foce dell’alveo Volla – Fortemente inquinato
Meta di Sorrento Alimuri, Punta Gradelle Spiaggia ex-ecomostro di Alimuri – Entro i limiti
Castellammare di Stabia Spiaggia antistante lungomare Garibaldi – angolo via Ettore Vito – Inquinato
Castellammare di Stabia Foce fiume Sarno Foce fiume Sarno – Fortemente inquinato
Castellammare di Stabia Corso Garibaldi Rivo San Marco – Fortemente inquinato
Torre Annunziata
Lungomare Marconi Scarico vicino le palme e il cancello verde – Entro i limiti
Torre del Greco Ponte della Gatta Spiaggia sulla litoranea – Entro i limiti
Ercolano Foce del Lagno Vesuviano – Fortemente inquinato
Portici Spiaggia Mortelle Spiaggia vicino stabilimento incendiato Rex – Entro i limiti
Procida Porto di Procida Spiaggia a sinistra del braccio del porto guardando il mare – Entro i limiti
Procida Punta Lingua Spiaggia Lingua fronte tubo di scarico – Entro i limiti
Barano d’Ischia Maronti Foce canale Olmitello – Fortemente inquinato
Barano d’Ischia Maronti Spiaggia Maronti presso Olmitello – Entro i limiti
Forio Cava dell’Isola Spiaggia cava dell’Isola – Entro i limiti
Forio La Chiaia Spiaggia – Rione San Severino vico III – Entro i limiti

SALERNO:
Castellabate Ogliastra Marina Foce rio Arena – Fortemente inquinato
Salerno Lungomare Clemente Tafuri Foce fiume Irno – Fortemente inquinato
Salerno Lungomare G. Marconi Spiaggia antistante via Mantegna – Entro i limiti
Amalfi Mare aperto, in prossimità di Torre Saracena – Entro i limiti
Pontecagnano Faiano Torre Picentina Foce fiume Picentino – Entro i limiti
Pontecagnano Faiano Via Mare Jonio, Lungomare Magazzeno Foce torrente Asa – Fortemente inquinato
Battipaglia Lido Lago Canale di scarico, presso via Mimbelli – Fortemente inquinato
Capaccio Torre di Paestum-Licinella Foce fiume Capodifiume – Entro i limiti
Agropoli Foce fiume Solofrone Foce fiume Solofrone – Entro i limiti
Sessa Aurunca Foce fiume Garigliano – Entro i limiti

CASERTA
Mondragone Fiumarella (Rivo) Lungomare Vespucci, Foce della Fiumarella – Fortemente inquinato
Mondragone Foce torrente Savone – Fortemente inquinato
Castel Volturno Foce del Regi Lagni – Fortemente inquinato

Potrebbe anche interessarti