Flop col Sassuolo del nuovo, vecchio Napoli…

Sassuolo-Napoli

Sarri sorprende lasciando fuori dall’undici iniziale il brasiliano Allan, al suo posto a sorpresa lo spagnolo Lopez. Per il resto, confermate le scelte della vigilia con Mertens al fianco di Higuain. L’avvio degli azzurri è feroce, il Napoli si riversa nella metà campo emiliana e al primo vero affondo passa in vantaggio: Insigne allarga per Higuain, tiro dell’argentino respinto dal portiere e allontanato alla meglio dall’ex Cannavaro. Sul pallone il più lesto è Marek Hamsik che la butta dentro. Sono passati appena tre minuti.

Un inizio straripante per i partenopei: cattivi, veloci e aggressivi. Al 15′ il primo rischio in area azzurra: cross dalla sinistra, difesa morbida, sinistro in area di Berardi che viene deviato in corner da Hysaj. I neroverdi reagiscono e cominciano a spingere: molto attivi l’ex napoletano Floro Flores e Berardi.

Al 31esimo minuto Floro Flores pareggia, non esulta. L’attaccante originario dei Quartieri Spagnoli si ritrova a tu per tu con Reina. Esterno destro e pareggio per gli emiliani. Nella circostanza, errore della difesa napoletana che lascia troppo spazio al limite dell’aria allo spigoloso Berardi. Il Napoli stava soffrendo la pressione degli emiliani da qualche minuto, il pareggio per gli uomini di Di Francesco è meritato.

I partenopei rischiano su di un contropiede che al 37′ vede Defrel al tiro. Reina sterilizza la sua conclusione, ma il Napoli sembra in bambola con evidenti buchi tra difesa e centrocampo. Hamsik e compagni soffrono la velocità degli avversari perdendosi in un palleggio lento e sterile.

Al 39′ miracolo di Reina che risolve opponendosi ad un goal già fatto: ci mette il piede sinistro e nega la gioia della rete a Defrel. Napoli disunito, il Sassuolo spinge e meriterebbe il vantaggio. Al 43′ nuova conclusione di Floro, Reina si oppone a pochi centrimetri dalla linea di porta. Napoli in netto affanno.

Ripresa senza cambi in entrambi gli schieramenti. Il Sassuolo riparte come aveva terminato ma il Napoli si mostra più deciso e si riversa nella metà campo emiliana. Valdifiori al 50′ ci prova da fuori area: il suo tiro sporcato da un difensore neroverde si perde tra le braccia di Consigli. Ma in difesa prosegue la confusione.

Al 57′ ci prova Mertens su punizione, la palla termina di poco a lato alla destra di Consigli. Il match è piacevole sebbene non dai grandi contenuti tecnici. 62′ Esce Higuain, al suo posto Manolo Gabbiadini. Pipita spento per un’ora di gioco. Nel Sassuolo Politano al posto di Berardi, uscito malconcio.

Il Napoli al 63′ trema ancora, con il pallone che danza pericolosamente nel cuore dell’area di rigore. Poche idee per gli azzurri, anche la velocità di manovra scarseggia. L’iniziativa resta del centrocampo azzurro, il Sassuolo prova a mettere paura in contropiede. Al 73′ uno stanco Insigne, al suo posto El Kaddouri. 75′ un ispirato Mertens sfiora la rete, la palla fa la barba al palo destro di Consigli. Il Napoli spinge.

79′ ultimo cambio per Sarri: esce Mertens (tra i migliori) entra Callejon. 83′ beffa Napoli: contropiede Sassuolo, Napoli scoperto in difesa. Falcinelli crossa dalla destra, libero Sansone sul secondo palo. Reina beffato.

Gli azzurri perdono all’esordio con una prestazione non all’altezza delle aspettative. Attacco fin troppo sterile, centrocampo macchinoso e in difesa i soliti errori che già nella scorsa stagione decretarono diverse battute d’arresto.

 

 

 

 

 

Potrebbe anche interessarti