Bacoli, lido fa pagare per riscaldare la pappa alla bimba: “È per il disturbo”

lido miliscola bacoli scontrino pappa bambinaDomenica di mare, una giornata come tante, ma per Angela, la mamma di Dalila, sarà un giorno da ricordare. La donna, dopo una mattinata in spiaggia presso il Lido Miliscola a Bacoli, provincia di Napoli, ha chiesto gentilmente al ristorante dello stabilimento se potevano scaldarle la pappa per la bambina piccola e le è stato risposto che non c’era problema, ma il servizio doveva essere pagato un euro. L’episodio è accaduto la scorsa domenica e i proprietari del lido hanno spiegato che l’euro è stato pagato per lo scomodo della cucina: un brodino preparato dalla mamma e solo da riscaldare, sarebbe per il ristorante un disturbo che deve necessariamente essere pagato.

Naturalmente Angela, la mamma della bimba di 13 mesi, ha pagato senza protesta, come riporta cronacaflegrea.it: “Ho chiesto la cortesia di riscaldarlo un po’, e niente mi hanno detto che per lo scomodo in cucina dovevo pagare un euro. Davanti a quella richiesta non potevo fare altrimenti, la mia piccolina doveva mangiare. Sono amareggiata per quanto è accaduto. Quando mi hanno detto di dare un euro ho sorriso, e la signora mi ha detto che era per lo scomodo in cucina. Era la prima volta che venivo in quel lido e ovviamente non ci tornerò più”, ha detto. Terminata la giornata di mare Angela, scoraggiata da ciò che era accaduto ha postato la foto dello scontrino su Facebook e naturalmente la risposta degli utenti non si è fatta attendere con reazioni fin troppo colorite.

Potrebbe anche interessarti