Test di medicina: in Italia il più bravo è un napoletano!

test medicina

Centinaia di aspiranti medici desiderosi di poter accedere alle Facoltà di medicina e odontoiatria hanno svolto il tanto temuto test d’ingresso che quest’anno ha avuto risultati disastrosi per il 52% dei candidati.

Tra punteggi bassi e troppe risposte sbagliate c’è anche chi ha superato i quiz alla grande riuscendo a conquistare il primo posto nella graduatoria nazionale. Come annunciato da IlMattino.it, questa volta ad arrivare in cima alla classifica insieme ad una ragazza di Torino è stato il napoletano Daniele Faccenda, 18enne dei Colli Aminei, che alla prova d’ingresso ha totalizzato 80,9 punti su 90: “Ho frequentato il liceo scientifico “Vittorini” in via Domenico Fontana, dove mi sono diplomato con 100 e lode. Sapevo di essere andato molto bene, ma non pensavo addirittura di essere arrivato primo in Italia”. Un primato condiviso con una giovane torinese.

L’aspirante dottore ha dichiarato di aver iniziato a prepararsi per i test d’ingresso dal luglio 2014 insieme ad un professore privato che lo ha seguito durante gli studi che gli hanno consentito di approfondire la classica preparazione scolastica: “Per preparare i test non basta: serve una conoscenza più profonda di biologia, stesso discorso per la logica che è un argomento abbastanza inusuale tra i banchi di scuola”. I suoi genitori hanno investito, in tali lezioni private, ben 2500 euro.

Per Daniele Faccenda le domande più difficili sono state quelle di chimica “perché non erano semplici nozioni ma domande su cui bisognava ragionare”, e le risposte impossibili? “Io non ho risposto a un solo quesito, quello di cultura generale: dove si è svolta l’Expo nel 1900. E ho sbagliato due interrogativi di biologia, uno di logica e uno di chimica”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più