Italia, nazione di malati: ecco quanti milioni di ore perse ogni anno

sfaticato

In base a delle analisi effettuate dall’Osservatorio della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro sui dati Inps, a presentare il maggior numero di certificati medici durante il 2014 sono stati i lavoratori del Nord-Ovest:

Nord-Ovest  28,0% (4.870.171 certificati medici)
Centro 21,6% (3.756.989 certificati medici)
Nord-Est 21,1% (3.670.021 certificati medici)
Sud 19,2% (3.339.546 certificati medici)
Isole 10,1% (1.756.740 certificati medici)

Solitamente “il lunedì è il giorno in cui è più frequente l’inizio della malattia”, che ha prevalentemente una durata che varia dai due e ai tre giorni sia nel settore privato sia in quello pubblico.

Al Sud la percentuale di assenza è però più alta rispetto a quella del Nord poiché cala il numero di occupati pubblici e privati:

LEGGI ANCHE
Video. Le mamme del Nord e del Sud quando svegliano i figli

Nord-ovest:  5.113.000 occupati – 28.893.044 totale giornate di malattia – 1,81% assenza
Nord-est 3.763.000 occupati – 21.880.796 totale giornate di malattia – 1,86% assenza
Centro: 3.596.000 occupati – 21.852.874 totale giornate di malattia – 1,95% assenza
Sud: 2.912.000 occupati – 24.054.721 totale giornate di malattia – 2,65% assenza
Isole 1.396.000 occupati – 9.918.199 totale giornate di malattia – 2,28% assenza

Il totale fa 106.599.634 giorni di assenza dal lavoro per malattia. L’importante è che siano tutti malati veri, non immaginari.

Potrebbe anche interessarti