Torre del Greco capitale continentale del corallo e dei cammei?

torre del greco capitale

Torre del Greco è il miglior esempio di come sono stati utilizzati i fondi legati al programma di interventi Più Europa. E’ stato evidenziato al Summit che si è avuto alla Mostra D’Oltremare, in cui il sindaco della città del corallo Ciro Borriello  e l’assessore con delega ai Finanziamenti europei 2014-2020, Romina Stilo, hanno incontrato l’assessore regionale ai Fondi europei Serena Angioli; presenti all’incontro anche sindaci di altre realtà campane quali Giugliano, Cava de’ Tirreni e Pozzuoli, anch’esse beneficiarie dei fondi europei all’interno del programma Più Europa.

La città vesuviana, da sempre nelle prime file nell’artigianato del corallo e del cammeo è, inoltre, candidata alla partecipazione di un ulteriore progetto della Comunità europea, la quale investirà dei fondi per valorizzare le peculiarità artigianali e imprenditoriali legate ai prodotti del territorio e, nel caso di Torre del Greco, riguarderebbe proprio la manifattura del corallo e del cammeo.

In un comunicato stampa relativo al suddetto Summit il sindaco Borriello informa che: “In quella sede  l’assessore Angioli ha voluto citare Torre del Greco come Comune che al momento vanta una delle migliori situazioni legate ai cantieri avviati grazie a Più Europa. L’incontro è stato promosso dalla Regione Campania e dall’Anci proprio per valutare lo stato dell’arte dei progetti approvati nell’ambito degli interventi del programma Più Europa. In quella sede sono stati invitati i Comuni risultati al momento più ‘virtuosi’. E tra questi la nostra città è stata indicata come esempio ancora più positivo rispetto alle altre”.

L’incontro, tuttavia, è stato anche sede di confronto e di nuove idee circa i progetti delle nostre realtà regionali che potrebbero ricevere finanziamenti europei; il Comune, infatti, attraverso Borriello e l’assessore Stilo, ha promosso l’idea di puntare, particolarmente alla valorizzazione dei prodotti tipici come il corallo :“Una proposta” afferma l’assessore titolare della delega ai Finanziamenti europei dell’esecutivo Borriello, “che è stata subito accolta in maniera entusiastica dall’assessore regionale Angioli”, il quale che ha introdotto l’idea di fare di Torre del Greco la capitale continentale del corallo e del cammeo. Tale idea, pertanto, a detta di Angoilini, sarà presentata alla Regione Campania per essere valutata dai responsabili dei finanziamenti comunitari a Bruxells.

Le politiche comunitarie, in effetti, hanno anche il doveroso compito di valorizzare e conservare le risorse naturali dei territori che ne fanno parte, laddove, sopratutto il lavoro umano fa si che esse diventino prezioso prodotto economico e culturale.

 

Potrebbe anche interessarti