Video. Luca Abete: “A Napoli autobus vecchi e guasti. Gente sempre a piedi”

bus anm

“Sollecitati dai cittadini, siamo saliti a bordo dei mezzi pubblici a Napoli per vivere un’esperienza diretta. In tanti ci hanno scritto per denunciare l’inadeguatezza degli autobus”. È così che Luca Abete, in un servizio per Striscia la Notizia, è nuovamente salito a bordo degli autobus Anm evidenziando lo stato di degrado dei mezzi e le poche corse messe a disposizione dei pendolari partenopei.

Martelletti di sicurezza assenti, ruote consumate, guarnizioni delle porte ormai logore e tanti altri sono i problemi presenti a bordo. Secondo quanto dichiarato da una dipendente dell’Anm, i mezzi su gomma dell’azienda napoletana sono oltre 600, ma quasi la metà sono fermi perché guasti. Abete si è dunque diretto al deposito degli autobus dove ha potuto confermare la presenza di decine di mezzi inutilizzabili.

Gli autobus in circolazione sono talmente vecchi da avere quasi ogni giorno problemi di ogni genere, e la mancanza di bus crea ovvi problemi ai pendolari, costretti ad attendere ore alla fermata. Una circostanza ormai nota e alla quale Anm e Comune avevano preso già provvedimenti, ma Luca Abete, nelle sue pur ineccepibili e giustissime denunce, sembrerebbe dimenticare che per far fronte a questi disagi, già alcuni mesi fa il Comune di Napoli ha stanziato circa 20 milioni di euro per l’acquisto di nuovi bus che sostituiranno quelli attualmente in circolazione. Entro l’estate dovrebbero arrivare a Napoli 60 nuovi autobus, mentre altri 80 milioni porteranno a Napoli altri 10 nuovi treni per la metropolitana: non dimentichiamo che la città era sull’orlo del fallimento, oltre ai pesanti tagli operati dallo Stato. In questo modo saranno ridotti i costi delle continue manutenzioni e le corse saranno probabilmente più frequenti.

Potrebbe anche interessarti