Ecco perché visitare il museo di Capodimonte. “Uno dei più bei musei del mondo”

AppartamentoReale MuseodiCapodimonte

Domenica 6 dicembre l’ingresso ai musei sarà gratuito grazie all’iniziativa #DomenicalMuseo che aprirà al meglio anche l’ultimo mese di questo 2015. Tra i tanti musei e le aree archeologiche della Campania aperte per l’occasione c’è anche il meraviglioso Museo di Capodimonte. Ad invitare il pubblico in questo indiscusso patrimonio museale è Sylvain Bellenger, nuovo direttore del meraviglioso Museo.

Perchè scegliere di visitare proprio quello di Capodimonte? La risposta è semplice: “Domenica il museo di Capodimonte è gratuito! È il momento giusto per andarvi, e sentire sulla pelle come l’arte rende la vita più ricca e felice. [..] Saranno visitabili anche le sale dell’Ottocento e quelle delle armi, spesso chiuse. Lo sapete che la collezione delle armi, portate dai Borbone e provenienti dai Farnese è ricca come quella di Dresda? Sapete anche che ci sono più pitture di Tiziano a Capodimonte che al Metropolitan Museum di New York? Sapete che la rivoluzione che porta Caravaggio non si capisce senza il suo lavoro a Napoli, quando la città era all’avanguardia artistica in Europa? Avete mai visto una pittura di Goya dove i re hanno gli occhi di folli, o un’opera di Anselm Kiefer dove l’acqua e la pittura sembrano essere fatti di terra? Avete mai visto un uomo peloso come una scimmia, dipinto da uno dei più famosi pittori dell’ epoca, Agostino Carracci? E lo sapevate che il fratello, Annibale Carracci, dipinge la più commovente pittura del dolore, rappresentata sul viso della vergine nella Deposizione?”.

Al Museo di Capodimonte sono custodite opere e collezioni di straordinaria bellezza, ma protagonista è anche la porcellana: “Una settimana fa è stato presentato il restauro della Caduta dei Giganti, riportato all’antico splendore grazie al gruppo degli Amici di Capodimonte. L’avete mai vista? Cosa rappresenta la monumentale scena della loro caduta? A cosa era destinato questo monumentale gruppo di porcellana?”.

“Vi invito – conclude Sylvain Bellenger – in un viaggio tra mitologia, tecnica e storia che si concluderà in un percorso tra le celebri porcellane della Real Fabbrica di Napoli guidati dalle parole tratte da Leggenda di Capodimonte, della poetessa Matilde Serao. Che possiate godere del privilegio d’avere a portata di mano uno dei più bei musei del mondo!”.

Non lasciatevi scappare le meraviglie del Museo di Capodimonte e gli approfondimenti alla Caduta dei Giganti, al Salottino di porcellana e alla Galleria delle porcellane, che si terranno dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00.

Potrebbe anche interessarti