San Giorgio a Cremano, il Comune adotta una festa americana: sarà celebrata lunedì

San Giorgio

La città di San Giorgio a Cremano lunedì 18 gennaio celebra il “Martin Luther King Day”, la festività nazionale statunitense in onore dell’attivista e Premio Nobel per la pace nato il  15 gennaio 1929. Presso l’Istituto Superiore Enrico Medi, in via Buongiovanni, alle 10.30, si svolgerà infatti la tavola rotonda sui diritti civili e sulla figura di uno degli apostoli instancabili della resistenza non violenta, alla presenza del sindaco Giorgio Zinno e del Prof. Guido D’Agostino, docente di Storia Moderna e di Storia del Mezzogiorno presso l’Università Federico II di Napoli.

L’incontro, a cui parteciperanno gli studenti delle classi  V dell’Iti-Medi, si aprirà con la proiezione di un video su Martin Luther King e con il messaggio della Console Americana a Napoli, Colombia A. Barrosse, che ha fatto sapere di aver apprezzato l’iniziativa dell’amministrazione Zinno e di voler collaborare con la Città di San Giorgio in tutte le iniziative che riguardano i temi dei diritti civili, della legalità e della cultura. In città sono stati affissi manifesti che ricordano l’imminente Martin Luther King Day, con la finalità di sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei diritti civili.

Martin Luther King è stato eroe e paladino del rispetto delle diversità – afferma il sindaco Giorgio Zinnosi è sempre esposto in prima linea affinché fosse abbattuto ogni pregiudizio etnico. San Giorgio a Cremano si è posta come la città dell’accoglienza e del rispetto ed è stata riconosciuta tale anche dal Consolato Americano a Napoli. Per questo, nel giorno del ricordo di colui che ha ricevuto anche il Nobel per la Pace, vogliamo creare questo gemellaggio virtuale, raccontando ai nostri giovani uno stile di vita da imitare che non ha mai avuto bisogno di ricorrere alla violenza e all’odio, ma ha predicato sempre l’ottimismo creativo come alternativa alla rassegnazione passiva di chi non accetta l’altro“.

Il “Martin Luther King Day” si celebra in America ogni anno, il terzo lunedì di gennaio, in date approssimativamente vicine a quella della sua nascita. Fu osservato per la prima volta il 20 gennaio 1986 ma già a partire dal 1978 si organizzarono delle marce in favore del festeggiamento del leader dei diritti civili.  Nel 1980 parteciparono 100mila persone alla marcia per chiedere che la festività venisse riconosciuta legalmente. Nel 1983 con 338 voti contro 90 alla Camera e 78 contro 22 al Senato divenne legge.  Il Presidente Ronald Reagan firmò l’istituzione della festa nazionale per commemorare Martin Luther King.

FONTE: dott. ssa Valeria Di Giorgio – portavoce del sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno

Potrebbe anche interessarti