Il tesoro di San Gennaro sulla Senna: più prezioso dei gioielli della corona d’Inghilterra

tesoro di San Gennaro

Dopo Roma, fa tappa a Parigi la mostra Il tesoro di Napoli – I capolavori del museo di San Gennaro: dal 19 marzo al 20 luglio il museo Maillol ospiterà parte del tesoro di San Gennaro che per la prima volta uscirà dall’Italia. L’esposizione, dal titolo Le tresor de Naples. Les Joyaux de San Gennaro, curata da Paolo Iorio, direttore del museo di San Gennaro, e dallo storico francese dell’arte Jean-Loup Champion, con una raffinata scenografia firmata da Hubert Le Gall, è stata presentata stamani all’ambasciata d’Italia a Parigi.

Ospiti dell’ambasciatore Giandomenico Magliano: Olivier Lorquin, presidente della fondation Dina Vierny, e Patrizia Nitti, direttrice del museo Maillol. In mostra circa 90 pezzi di altissimo livello (dei 21.610 capolavori che costituiscono il tesoro di San Gennaro, formatosi attraverso 700 anni di donazioni tra papi, imperatori, re, ma anche ex voto popolari, il cui valore storico supera quello dei gioielli della corona d’Inghilterra e dello zar di Russia) come la mitra, creata nel 1713, in argento dorato, 3326 diamanti, 164 rubini, 198 smeraldi e 2 granati; e la collana di San Gennaro, uno dei gioielli più preziosi al mondo.

Il percorso espositivo, oltre a presentare la collezione – che appartiene alla Deputazione, un’istituzione laica – ripercorre l’evoluzione del culto del Santo patrono di Napoli, e lo sviluppo dell’arte orafa partenopea che si è perfezionata nei secoli. Il tesoro di Napoli – I capolavori del museo di San Gennarò è attualmente in programma a Roma, nelle sale di palazzo Sciarra, fino al 16 febbraio.

Ricordiamo che a Napoli il tesoro è ospitato nella Reale cappella del Tesoro di San Gennaro, di cui potete la leggere la storia e le vicende cliccando qui.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più