Video. Saviano, 10 anni dopo Gomorra: “Difendo il mio libro. Tornando indietro sarei più prudente”

Immagine

“Difendo molto il mio libro. Semplicemente è difficile pensare che tornando indietro rifarei tutto quello che ho fatto fino ad oggi, conoscendo le conseguenze. Sarei sicuramente più prudente. In Italia è impossibile vivere una condizione diversa. Siamo tantissimi, tra autori e giornalisti, a vivere ‘sotto protezione’. Speriamo di poter, un giorno, insieme, tornare liberi.”: questa la dichiarazione di Roberto Saviano a RaiNews. L’autore ha festeggiato il decimo anniversario dell’uscita del suo libro, “Gomorra”,  a Torino, presso il Salone del Libro, duettando con Marco D’Amore, più noto come Ciro dell’omonima serie tv in onda su Sky.

E’ assurdo pensare che tutt’oggi, dieci anni dopo l’uscita della sua opera, Saviano si ritrovi vivere una vita sotto scorta, da vero e proprio esiliato. Il libro ha scosso fin da subito le coscienze e gli animi di tutti i cittadini, raccontando le vicende della camorra, e portando alla luce i segreti ed i lati più oscuri di questa organizzazione criminale. Divenuto  bestseller internazionale, tradotto in oltre 50 paesi, e “trasformato” in una serie tv, oltre che in un film campione di incassi, “Gomorra” vuole esprimere una vera a propria denuncia sociale: si tratta di un’esortazione a combattere a favore di giustizia, verità e libertà; e contro ogni forma di violenza e di oppressione, quelle di cui da troppo tempo siamo schiavi.

 

Il video è di Carlotta Macerollo per Rainews24, clicca qui per vederlo!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più