Casoria, studentessa investita da un ubriaco. E’ morta sul colpo

 

cadavere morto lenzuolo

Una vera e propria tragedia, quella avvenuta a Casoria: la vittima, Anastasia Donadio, aveva 21 anni, ed era una studentessa di Crispano. All’uscita da un locale, presso la ex statale Sannitica, la ragazza è stata brutalmente scaraventata per aria da un’automobile, un’ Alfa Romeo 156. Lo scontro sarebbe avvenuto durante l’attraversamento della strada da parte della ragazza che non le ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi, da parte medici di un’ambulanza del 118 immediatamente sopraggiunti sul posto, e vani i tentativi di rianimarla: il decesso è stato immediato.

Il pirata della strada era ubriaco. Si tratta di Francesco Mocerino, militare di carriera dell’aeronautica militare. Scappato via, ignorando l’accaduto, è stato però raggiunto un’ora dopo presso la sua abitazione, ed immediatamente arrestato. Il tutto grazie ai carabinieri della compagnia di Casoria, diretta dal capitano Pierangelo Iannicca.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più