Casoria, studentessa investita da un ubriaco. E’ morta sul colpo

 

cadavere morto lenzuolo

Una vera e propria tragedia, quella avvenuta a Casoria: la vittima, Anastasia Donadio, aveva 21 anni, ed era una studentessa di Crispano. All’uscita da un locale, presso la ex statale Sannitica, la ragazza è stata brutalmente scaraventata per aria da un’automobile, un’ Alfa Romeo 156. Lo scontro sarebbe avvenuto durante l’attraversamento della strada da parte della ragazza che non le ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi, da parte medici di un’ambulanza del 118 immediatamente sopraggiunti sul posto, e vani i tentativi di rianimarla: il decesso è stato immediato.

Il pirata della strada era ubriaco. Si tratta di Francesco Mocerino, militare di carriera dell’aeronautica militare. Scappato via, ignorando l’accaduto, è stato però raggiunto un’ora dopo presso la sua abitazione, ed immediatamente arrestato. Il tutto grazie ai carabinieri della compagnia di Casoria, diretta dal capitano Pierangelo Iannicca.

Potrebbe anche interessarti