Studente cade dall’obelisco e muore, gli amici: “Emmanuele ha chiesto aiuto”

San Domenico Maggiore

Nuovi raccapriccianti particolari emergono sulla tragica morte di Emmanuele Pirozzi, il giovane 23enne che venerdì notte ha perso la vita precipitando dall’obelisco di piazza San Domenico Maggiore davanti agli occhi terrorizzati dei propri amici. Proprio attraverso le loro ricostruzioni e un video che ritrae l’infausta arrampicata, le forze dell’ordine stanno cercando di capire come siano andati davvero i fatti, il come ed il perché di una serata finita male.

Sarebbe dovuto essere, infatti, solo un momento di festa, quella organizzata per il compleanno di uno degli amici della vittima, ma gli eventi ad un certo punto sembrano si siano susseguiti troppo in fretta e quando lo studente era già sull’obelisco di piazza San Domenico Maggiore nessuno dei presenti è riuscito a fare in modo che scendesse.

Si era ritrovato quasi sulla cima del monumento forse perché un po’ brillo, forse solo per una scommessa o una goliardata – questo deve ancora essere appurato dagli inquirenti – fatto sta che ad un certo punto il ragazzo non è riuscito più a ripercorrere la strada fatta al contrario. Secondo le testimonianze di alcuni amici che- come riportato dall’edizione odierna del portale IlMattino.it – più volte gli avrebbero intimato di abbandonare la struttura (chiusa tra l’altro da inferriate), infatti, Emmanuele avrebbe cominciato a chiedere aiuto a gran voce affermando di non essere in gradi di scendere.

Purtroppo, chissà, forse in preda al panico, non è riuscito nemmeno a mantenere la calma ed attendere i soccorsi dei vigili del fuoco, prontamente chiamati dagli astanti. Così la notte di festa di un semplice gruppetto di amici festanti si è conclusa con il tragico volo che la giovane vittima ha fatto dal quadrilatero di piperno in cima all’obelisco della piazza di San Domenico Maggiore.

Potrebbe anche interessarti