Il Comune più giovane d’Italia è Orta di Atella: qui l’età media è di 33,6 anni

giovaniIl Fertility Day promosso dalla Lorenzin ha sollevato un polverone incredibile di polemiche e ragionamenti sulla questione. Tralasciando le critiche e i pareri di questa o quella fazione, quello che resta è la dura e amara verità: l’Italia è un Paese di vecchi. I dati sono chiari: dal 2007 al 2016, nella nostra penisola l’età media è cresciuta di quasi due anni (da 42,3 a 44,2), e nessuna regione è ormai al di sotto della soglia dei 40. Anche la Campania, che però conserva il “primato di gioventù”, ha raggiunto ormai i 41,2 anni (che di giovane, in fondo, hanno ben poco).

Solo tra i Comuni è ancora possibile trovare qualche cifra più “fresca”, e in questo senso a vincere il titolo di città più giovane d’Italia è Orta di Atella, comune in provincia di Caserta, dove gli abitanti sono 27.235 e l’età media di 33,6 anni. Qui, tra gennaio ed aprile, le nascite sono state 106 e i funerali solo 38. Il bilancio, quindi, è in attivo.

Dietro Orta di Atella troviamo Livigno, in provincia di Sondrio (34,6 la media) e poi un altro centro casertano, Gricignano di Aversa (a quota 35 anni).

La classifica, secondo i dati del sito www.comuni-italiani.it, prosegue con Camporotondo Etneo, Platì, Ionadi, Casandrino, Melito di Napoli, Rognano e Isola di Capo Rizzuto,

 

Potrebbe anche interessarti