Circumvesuviana, è allarme assenteismo: “C’è chi in due mesi lavora un solo giorno”

CircumvesuvianaNon solo ritardi nelle corse, treni sovraffollati e malconci, ora in Circumvesuviana sembra esserci anche un’altra “croce”: quella dell’assenteismo anomalo. A lanciare l’allarme è il Presidente del consiglio di amministrazione dell’ente Eav, Umberto De Gregorio, tramite il suo profilo Facebook, pubblicando le foto di un esposto inviato alla Procura della Repubblica.

Nel documento sono segnalate delle anomalie sui permessi per malattia richiesti e ottenuti da alcuni dipendenti dell’azienda.

“E’ normale che un dipendente, a seguito del trasferimento in una nuova unità operativa – scrive De Gregorio – cumuli in due mesi 37 giorni di malattia riuscendo a non fare nemmeno un giorno di attività lavorativa? Che un altro dipendente tra malattia, legge 104 e congedi parentali in due mesi lavori soltanto un giorno? Che un altro dipendente, attivata la rilevazione presenze con badge, dichiara il suo stato di malattia dal 1/7 al 10/7, dal 19/8 al 22/8, 31/8 intervallati dal periodo di ferie estive?”. 

Gli esempi, a quanto pare, non sono soltanto quelli citati nell’esposto, e vanno ad aggravare ulteriormente una situazione già al limite della decenza per la Circumvesuviana.

Potrebbe anche interessarti