La Reggia di Caserta apre ai matrimoni. Poi prima notte nel borgo di San Leucio

Reggia di Caserta

A dare la notizia è Mauro Felicori, direttore del palazzo vanvitelliano: “La Reggia di Caserta aprirà ai matrimoni. Almeno a quelli civili“. Lo annuncerà ufficialmente nella conferenza stampa di presentazione di Hera, iniziativa dedicata alle nozze che si svolgerà al museo di Pietrarsa dal prossimo 8 ottobre.

Da decenni il complesso borbonico viene scelto dalle coppie di sposi per effettuare il servizio fotografico post cerimonia ma Felicori ha voluto aprirlo anche per il rito nuziale. “Si potrebbe considerare anche la possibilità di un pacchetto che comprende la prima notte, – continua il direttore a ilcorrieredelmezzogiorno.it, – da trascorrere magari a San Leucio. É il sindaco che decide dove si celebrano i matrimoni. Basta una sua decisione e ci siamo».

L’introduzione della Reggia di Caserta nell’elenco di siti aperti alle nozze potrebbe attirare le attenzioni dei wedding planner di tutto il mondo. Questa iniziativa è anche un modo per “fare cassa”, una spesa che qualsiasi coppia di sposi, in cerca di una location meno scontata, sarebbe disposta a sostenere.

Potrebbe anche interessarti