E’ arrivata l’influenza, previsti 7 milioni di casi: ecco i sintomi e le categorie a rischio

Virus influenzaleE’ iniziata ufficialmente la nuova stagione influenzale che, secondo gli esperti, metterà K.O. circa 7 milioni di italiani, due in più rispetto allo scorso anno. Un anno fa, solo l’8% della popolazione è rimasta a letto, ora i numeri sono destinati a crescere. I due virus (A/Hong Kong e B/Brisbane), secondo gli esperti microbiologici dell’associazione Amcli, hanno subito delle mutazioni rispetto ai ceppi precedenti, e ora sono pronti a dare battaglia anche ai sistemi immunitari più forti.

L’unico modo, dicono i medici, per contrastare l’influenza, è vaccinarsi. In particolare, il vaccino è raccomandato a tutte le categorie e a rischio: donne in gravidanza, bambini fino ai 52 mesi d’età, anziani sopra i 65 anni e operatori sanitari.

Per quanto riguarda i sintomi, sono più o meno i soliti: infezioni alle vie respiratorie (tosse e mal di gola), raffreddore, mal di testa, febbre alta, dolori articolari.

Oltre a quelli influenzali, però, ci sono anche altri virus in allerta: in particolare infezioni respiratorie causate da diversi batteri, come quelli sinciziali, il Metapneumovirus e, soprattutto, la Bordetella pertussis, per cui i medici raccomandano caldamente la vaccinazione o, quanto meno, una diagnosi precoce.

Potrebbe anche interessarti